Vai al contenuto

10 alimenti che fanno invecchiare più rapidamente: non abusarne!

invecchiare

 Spesso vi parliamo della cura della pelle, sottoposta alle aggressioni degli agenti atmosferici, ma non sono i soli a provocare danni e invecchiamento precoce della pelle e dell’organismo. Anzi, ci sono alcuni alimenti che possono accelerare notevolmente il processo di invecchiamento del corpo, provocando danni a pelle, organi e articolazioni. Ciò non significa che devono essere eliminati dalla nostra dieta, ma che devono essere consumati con parsimonia. Vi parliamo di alcuni di loro.

L’alimentazione può rigenerare o invecchiare la pelle

In generale, come diciamo spesso da incasaefuori, le raccomandazioni per una dieta “salva pelle e antirughe” prevedono un menù a base di cibi naturali non raffinati e non trattati industrialmente, preferibilmente di stagione: pesce e carne bio, verdure fresche e frutta di stagione.

Tra gli alimenti che invecchiano citiamo velocemente il cibo “bianco” (pasta, riso, pane e zucchero), il cibo “nocciola” (pasticcini, ciambelle, torte, crostate, biscotti, brioches) e, infine, l’alcol

Per approfondire:

Il tè nero che fa bene al cuore e abbassa la pressione

Acqua e limone, davvero fa dimagrire? Come usarla!

10 alimenti che accelerano l’invecchiamento

  • Zuccheri e farine: questi alimenti aumentano i livelli di glucosio nel sangue, che a sua volta favorisce la glicazione, un fenomeno che rende le proteine meno elastiche e più fragili. Questo si riflette sulla pelle, che diventa più secca, opaca e rugosa. Inoltre, questi alimenti possono favorire l’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari
biscotti cocco e mapo
biscotti cocco e mapo
  • Bevande gassate: queste bevande contengono zuccheri, coloranti, conservanti e altre sostanze chimiche che possono danneggiare le cellule e causare infiammazione e ossidazione. Questi processi portano a un deterioramento dei tessuti e a una perdita di collagene ed elastina, che sono le proteine responsabili della tonicità e della giovinezza della pelle. Inoltre, queste bevande possono disidratare il corpo e alterare il sonno, due fattori che influenzano negativamente l’aspetto fisico
  • Alcol: l’alcol altera i processi epatici e di conseguenza rende la pelle opaca e giallognola, predisponendola all’invecchiamento precoce. Un fegato sano favorisce una pelle sana. Se le tossine si accumulano nel fegato e non vengono scomposte correttamente, la pelle può sviluppare problemi come l’acne, il colorito giallastro e le rughe.
  • Carni lavorate, salumi e carne rossa: questi alimenti sono ricchi di grassi saturi, colesterolo e sodio, che possono aumentare il rischio di malattie cardiache, ipertensione e ictus. Inoltre, contengono nitriti e nitrati, che sono conservanti che possono formare delle sostanze cancerogene nel corpo. Possono anche provocare infiammazione e ossidazione, che accelerano l’invecchiamento cellulare
carne
carne
  • Carne alla griglia: le sostanze nocive legate alla combustione accelerano i processi infiammatori della pelle, danneggiando il collagene. Per cui quando fate il barbecue assicuratevi di eliminare la parte nera carbonizzata sulla carne e di pulire bene la griglia.  
  • Oli vegetali di semi: questi oli sono ottenuti da semi come il mais, la soia, il girasole e il colza. Sono ricchi di acidi grassi omega-6, che in eccesso possono causare infiammazione e ossidazione. Questi oli sono anche soggetti a processi di raffinazione, sbiancamento e deodorizzazione, che ne alterano la qualità e la composizione. Eventualmente, possono danneggiare le membrane cellulari e ridurre la capacità antiossidante del corpo
  • Alimenti piccanti: Il cibo piccante aggrava le dermatosi e comporta una dilatazione dei vasi sanguigni. Contribuisce alla formazione di macchie violacee sulla pelle, specie in menopausa. Aumenta la temperatura corporea, quindi le sudorazioni e le vampate di calore. Se si soffre di rosacea, spezie e cibi piccanti possono scatenare una riacutizzazione. La rosacea è un disturbo cutaneo persistente che provoca arrossamento e piccoli brufoli, solitamente nella parte centrale del viso.
  • Cibi salati: consumare troppo sale può portare all’aumento della pressione sanguigna e del rischio di malattie cardiache; può anche causare ritenzione idrica. Quando si consuma troppo sale, si beve più del normale e il lavoro dei reni aumenta. L’acqua in eccesso aumenta il gonfiore corporeo soprattutto di viso e mani. 
  • Fritti: I fritti contribuiscono ad aumentare il numero di radicali liberi, dannosi per l’organismo e per la pelle. Per questo, meglio evitare o limitare patatine fritte o frittelle dolci. Inoltre, i cibi fritti con friggitrici commerciali possono contenere grassi trans nocivi. 
frittura
photo credits: pixabay
  • Caffeina: la caffeina è un diuretico: stimola il cervello e il bisogno di urinare. Questo può causare disidratazione e la pelle è più incline ad essere secca, alla psoriasi e alle rughe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *