Vai al contenuto

4 fobie strane di cui forse non conosci l’esistenza

 

Sono tantissime le persone che soffrono di fobie: c’è chi soffre di agorafobia, la paura degli spazi aperti; c’è chi alla vista di un ragno perde completamente il senso della ragione (aracnofobia), c’è poi chi alla vista di un ago può addirittura arrivare svenire (belenofobia, comunemente nota come paura degli aghi).

Sono queste le paure più diffuse che bene o male tutti conosciamo, ma se vi dicessi che ci sono persone che hanno paura dei bottoni, o del colore giallo, mi credereste?

Vediamo insieme queste paure.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

Koumpounofobia

Sembra uno scioglilingua, ma è una fobia.

Come si può temere un oggetto? Il cervello umano è una macchina affascinante e talvolta incomprensibile, eppure, c’è veramente chi ha paura dei bottoni. Talmente tanta da non sopportarne nemmeno la vista.

Pare che le sue radici affondino in un eccessivo ed inconscio bisogno di controllo, stando agli psicologi.

Xantofobia

Xantho, in greco significa “giallo” e chi soffre di xantofobia ha paura proprio di questo colore.

Addirittura c’è chi alla vista del giallo dice di provare una forte ansia invalidante, altri riferiscono di non volerlo nemmeno sentir nominare.

Pare che la causa di una tale paura risieda nel nesso tra questo colore e un evento traumatico della vita di un individuo: un lutto, un brutto ricordo, un forte trauma che la persona ha subìto in cui era coinvolto proprio il giallo, che si trovava sullo scenario nel momento in cui gli eventi traumatici avvenivano.

Può anche trattarsi di retaggi culturali che nell’immaginario collettivo ricollegano a quel colore eventi infausti: in alcune culture infatti il giallo è segno di lutto e sfortuna.

Somnifobia

Come suggerisce lo stesso nome, la somnifobia è la paura di addormentarsi.

In generale, si manifesta con un’ansia e una paura irrazionale al momento di dormire, che si potrebbero verificare incidenti o pericoli (per noi e per chi ci circonda) nel momento in cui ci addormentiamo.

La paura di addormentarsi deriva anche in questo caso da un eccessiva smania di controllo, controllo che per ragioni logistiche andiamo a perdere nel momento in cui ci addormentiamo.

Ma non solo: la paura di dormire può essere provocata anche dalla paura di avere incubi.

In entrambi i casi, comunque, un disturbo del genere segnala un forte stato ansioso del soggetto, il cui stato psichico va tenuto sotto attenta osservazione.

Coulrofobia

Continua dopo gli annunci...

La paura dei clown , a dire il vero, non è poi una paura così inusuale e incomprensibile. specialmente se hai guardato (o letto) IT almeno una volta nella vita.

I clown nell’immaginario collettivo letterario e cinematografico sono sempre state delle figure inquietanti ed ambigue, anche se il pagliaccio nella realtà si esibisce solitamente per divertire il pubblico e non terrorizzarlo .

Comunque, la paura dei clown per quanto inusuale è abbastanza diffusa e sono in tanti a soffrirne al punto da avere tachicardia e tremori alla sola vista di un clown.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *