Vai al contenuto

Che cosa dicono i cani quando abbaiano? I 7 versi più comuni e come interpretarli!

Cosa dicono i cani quando abbaiano

Vi piacciono i cani? Forse ne avete uno, o più di uno. Gli amici a quattro zampe non solo sono animali da compagnia, educati per vivere con l’essere umano (e perciò, domestici), ma sono animali molto comunicativi, che usano diversi modi per esprimersi e interagire con gli altri. Tra questi, l’abbaiare è uno dei più importanti e frequenti. Forse avete imparato a interpretare l’abbaio del vostro cane, o di quello dei vostri vicini, amici e parenti, ma non sempre è facile da capire per noi umani.

Che informazioni trasmettono i cani quando abbaiano?

L’abbaiare è una forma di comunicazione fonica, che i cani usano per trasmettere informazioni, emozioni, bisogni o richieste. Può avere diversi significati in funzione del contesto, della frequenza, dell’intensità e del tono dell’abbaio. Inoltre, l’abbaiare può variare anche in base alla razza, al carattere e all’educazione del cane.

Il significato di alcuni tipi di abbaio

In generale, possiamo distinguere alcuni tipi di abbaio in base alla loro funzione:

Abbaio di allarme

Il cane abbaia per segnalare la presenza di un intruso o di un pericolo. Si tratta di un abbaio profondo, forte e continuo. Il cane ha la coda alta e le orecchie in avanti. Un cane da guardia utilizza spesso questo tipo di abbaio.

Abbaio di saluto

Nell’abbaio di saluto il cane abbaia per esprimere gioia o entusiasmo nel vedere qualcuno. L’abbaio è breve, acuto e ripetuto. La coda del cane scodinzola e le orecchie sono rilassate. Quando il padrone torna a casa, il cane lo saluta con questo abbaio.

Abbaio di richiesta

In questo tipo di abbaio, il cane abbaia per chiedere qualcosa al padrone o ad un altro cane. L’abbaio è medio, insistente e intervallato da pause. L’amico a quattro zampe ha la coda bassa e le orecchie indietro. Ad esempio, il cane chiede di uscire.

Abbaio di gioco

E’ un abbaio invitante; il cane si fa sentire per invitare il padrone o un altro cane ad un gioco o per esprimere divertimento. L’abbaio è alto, guaito e sporadico. Anche in questo caso la coda del cane scodinzola e le orecchie sono rilassate. Succede quando gioca con una palla in mezzo alla natura.

Abbaio di paura

Quando ha paura, il cane abbaia per manifestare ansia o timore di fronte a qualcosa che lo spaventa. L’abbaio è basso, lamentoso e prolungato. Il cane ha la coda tra le gambe e le orecchie indietro. Succede spesso quando sente petardi o rumori intensi.

Abbaio di dolore

Il cane abbaia anche quando deve comunicare una sofferenza fisica o emotiva. L’abbaio è acuto, stridulo e continuo. In questo caso il cane ha la coda tra le gambe e le orecchie indietro. Succede quando qualcuno gli pesta la coda, ad esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *