Vai al contenuto

Il pesto diventa nero? Ecco come fare affinché non accada mai più!

Il pesto, simbolo e culto della tradizione italiana, ha un colore verde brillante inconfondibile e un sapore che avvolge.

È molto amato per il suo gusto intenso: baluardo della tradizione ligure, è il sugo perfetto per condire lasagne, tortellini, ravioli e pasta.

Perfetto anche per accompagnare bruschette e pizze, è rinomato in tutto il mondo, e viene proposto nei ristoranti di ogni dove.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

Il sui punto di forza è che è facilissimo da cucinare, pochi ingredienti per un sugo fenomenale:  mix di basilico, parmigiano, olio, aglio e pinoli, così nasce questa salsa spettacolare.

Ha tuttavia una pecca non indifferente: se non si conserva in modo adeguato tende ad annerire. Ecco perché e come evitare questa criticità.

Il Pesto diventa nero: ecco perché

Continua dopo gli annunci...

Il pesto, come già detto, molto spesso diventa nero. È necessario dunque mettere in atto alcuni accorgimenti per conservarlo al meglio ed evitare il processo di ossidazione.

Il processo di ossidazione si attiva perché all’interno di questa famosa salsa è presente il basilico, ricco di polifenoli, e che se esposto all’ossigeno subisce appunto questo processo. È proprio il processo di ossidazione il responsabile dell’annerimento del pesto, oltre al fatto che, ad accelerare tale processo, vi è la presenza dell’olio anch’esso elemento ricco di polifenoli.

Per questi motivi bisogna adottare principalmente due piccoli accorgimenti: innanzitutto occorre scegliere foglie di basilico rigorosamente fresche, in modo che il processo di ossidazione si attivi il più tardi possibile.

Poi, in secondo luogo, è importante evitare di utilizzare la funzione di ripetizione nel mixer, perché questo potrebbe surriscaldare il condimento aumentando le possibilità che il pesto annerisca in fretta a causa del calore.

Mettere in frigo gli strumenti per preparare il pesto circa mezz’ora prima, inoltre, è un ulteriore modo per garantire che il pesto non annerisca.

Ecco qui! Con questi pochi, piccoli accorgimenti, il pesto avrà sempre il suo colore verde brillante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *