Vai al contenuto

Sai come puoi pulire i pennelli sporchi di vernice? Facilissimo!

come pulire i pennelli

Pulire i pennelli dopo averli utilizzati per verniciare le pareti di casa non è sempre facile. Probabilmente il fai da te dà molta soddisfazione: vedere una superficie risuscitare dopo avere dato una mano di pittura da soli è una sensazione sicuramente piacevole. Tuttavia, i pennelli costano non poco e possono servire in altre occasioni. Meglio non buttarli via. Impariamo a pulirli correttamente una volta terminato il loro impiego. Come possiamo utilizzarli ancora se non li laviamo bene? Vediamo come fare!

pulizia dei pennelli
pulizia dei pennelli

Pulire i pennelli dopo averli utilizzati

La pulizia dei pennelli dopo averli utilizzati per verniciare non è un’operazione difficile. L’unico aspetto che dovete considerare è la procedura da seguire secondo il tipo di vernice impiegato. Se la vernice è a base d’acqua, in genere basterà lavare i pennelli con acqua e sapone. Se la vernice è a base di solvente, come smalto o vernice sintetica, dovrete usare un prodotto apposito, come acquaragia o diluente nitro. Approfondiamo questo argomento!

acquaragia
acquaragia

Quando si usa una vernice a base acquosa

Se avete utilizzato una vernice a base d’acqua, la pulizia dei pennelli e dei rulli può essere effettuata utilizzando acqua comune del rubinetto e sapone. Assicuratevi che l’acqua che utilizzate è tiepida o calda e indossate sempre guanti in lattice durante questa operazione. Insaponate accuratamente setole o rullo e schiacciatele con forza su una superficie rigida per fare andare via lo sporco. Guardate i consigli passo a passo che vi forniamo dopo.

Quando la vernice è a base sintetica, acrilica o nitro

Se avete utilizzato una vernice a base sintetica, acrilica o nitro durante la vostra attività, sarà essenziale utilizzare il solvente corretto per la pulizia dei pennelli. Immaginate i pennelli immersi in un contenitore contenente il solvente appropriato. Un bicchiere, un vasetto vuoto di yogurt o un barattolo sara nno perfetti. Associate il solvente che corrisponde al tipo di vernice utilizzata. Ad esempio, se avete utilizzato vernice sintetica, dovrete utilizzare un solvente come l’acquaragia; per la vernice acrilica o nitro, dovrete invece usare un solvente acrilico o nitro, rispettivamente.

Dopo aver immerso il pennello nel solvente durante 5-10 minuti, estraetelo e passatelo ripetutamente su un foglio di giornale. Questa procedura vi consentirà di eliminare qualsiasi eventuale traccia residua di vernice. A quel punto, finite la procedura di lavaggio utilizzando acqua e sapone. Ricordatevi di rivolgere la testa del pennello verso il basso.

Pennello, Vernice

Gli step da seguire passo a passo per pulire i pennelli

Ecco i vari passaggi da seguire per pulire i pennelli sporchi di vernice:

  • Togliete la vernice in eccesso dal pennello, strofinandolo su un pezzo di carta o un vecchio straccio.
  • Immergete il pennello in un contenitore con il prodotto adatto alla vernice usata. Usate un barattolo di vetro, un vasetto o una lattina vuota. Fate attenzione a non immergere anche il manico del pennello, perché potrebbe rovinarsi.
  • Lasciate il pennello in ammollo per5-10 minuti, finché la vernice non si ammorbidisce. Fatelo girare con movimenti circolari costanti nel contenitore per aiutare a sciogliere la vernice.
  • Estraete il pennello dal contenitore e pulitelo con un altro straccio o con della carta assorbente. Ripetete l’operazione fino a che il pennello non sarà completamente pulito.
  • Sciacquate il pennello sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di prodotto. Se la vernice è a base d’acqua, potete anche usare del sapone neutro per lavare meglio il pennello.
  • Asciugate il pennello con un panno morbido e lascialo sgocciolare all’aria aperta, appoggiandolo su una superficie piana o appendendolo con le setole verso il basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *