Vai al contenuto

Come pulire l’interno di un frigorifero in 7 passaggi – addio cattivi odori!

come pulire il frigorifero

La pulizia del frigorifero è fondamentale per eliminare i cattivi odori ed evitare che gli alimenti vengano conservati in cattive condizioni. Ti mostriamo come pulire correttamente l’interno di un frigorifero.

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici che accumula più germi al suo interno e forse non diamo l’importanza che dovremmo alla sua pulizia. Ed è che pulire il frigorifero non è un compito facile, ma è necessario anche se dà la sensazione che sia pulito.

Per darti un’idea, nel 40% delle case il frigorifero contiene alti livelli di batteri e germi invisibili che possono essere trasferiti al cibo. Per evitare che i batteri proliferino, generino cattivi odori e favoriscano avvelenamenti, prestare attenzione a come pulire correttamente il frigorifero.

Leggi anche: Pulire piano cottura e fornelli alla perfezione | trucchi e consigli

Come pulire l’interno del frigorifero

  • Il primo passo prima di pulire il frigorifero è scollegarlo dalla rete elettrica. In questo modo risparmierai energia e potrai lavorare più comodamente.
  • Una volta spento, tira fuori tutto il cibo per non intralciare il nostro compito. L’ideale è conservarlo in un luogo fresco in modo che non si deteriori durante la pulizia, quindi approfittane quando è mezzo vuoto per non avere cibo fuori per molto tempo. Se noti che sul fondo si sono formate delle chiazze di ghiaccio, è meglio aspettare che si siano completamente scongelate.
  • Rimuovere le parti rimovibili, per rendere più facile la pulizia del frigorifero. In questo modo puoi pulire meglio sia i cassetti, i vassoi e i portauova che il frigorifero stesso.
  • La maggior parte dei batteri si accumula nelle fessure, quindi ti consigliamo di pulirle accuratamente con aceto. Puoi anche pulire il frigorifero con bicarbonato di sodio mescolato con acqua, sia all’interno che all’esterno, per ottenere i migliori risultati.
  • Mentre le parti rimovibili si stanno asciugando, inizia a pulire l’interno del frigorifero con un panno umido e sapone neutro. Ma attenzione, questo non uccide i batteri, serve solo a rimuovere lo sporco superficiale come macchie e incrostazioni causate da fuoriuscite di cibo.
  • Quando hai finito di pulire il frigorifero, è il momento di igienizzare. Sono necessarie soluzioni antibatteriche per uccidere i microrganismi. Ad esempio, l’aceto viene spesso utilizzato perché, grazie alla sua acidità, è un disinfettante naturale che non lascia residui sintetici.
  • Una volta che la pulizia e la disinfezione sono terminate, dovresti lasciare la porta aperta per asciugare completamente o usare una carta assorbente per accelerare il processo di asciugatura.

Leggi anche: Pulire le ante della cucina: dal legno all’inox, consigli utili

Come evitare i cattivi odori in frigorifero

Si consiglia di pulire accuratamente il frigorifero ogni tre o quattro mesi, ma è anche possibile prevenire la formazione di sporco e microrganismi. Come? È molto semplice, devi solo ripulire la fuoriuscita di qualsiasi prodotto al momento e pulire i contenitori che andrai a mettere in frigo prima di farlo.

Una buona soluzione per eliminare i cattivi odori è mettere cibi molto neutri o acidi, come un limone tagliato o un po’ di bicarbonato in un bicchiere, per assorbire gli odori.  

L’uso di deodoranti chimici è sconsigliato per evitare che il cibo assorba gli odori artificiali.  

Per eliminare i cattivi odori puoi anche pulire il frigorifero con del bicarbonato di sodio. Per fare ciò, mescolare mezzo litro d’acqua e un cucchiaio di bicarbonato di sodio, inumidire un panno e pulire l’intero apparecchio. È ottimo anche per rimuovere le macchie e può essere utilizzato sia all’interno che all’esterno.

Si sconsiglia la pulizia del frigorifero con prodotti chimici. Inoltre, puoi pulire con bicarbonato, limone e aceto che sono molto efficaci e senza danneggiare la tua salute o l’ambiente. E, naturalmente, ti aiuteranno ad eliminare i cattivi odori dal tuo frigorifero. L’aceto per pulire il frigorifero è perfetto.  Puoi lasciare in ammollo gli scomparti rimovibili in due litri d’acqua e una tazza di aceto bianco per mezz’ora. Asciugare bene il tutto prima di riporlo per evitare la formazione di muffe.

Il limone è anche molto efficace per pulire il frigorifero ed evitare i cattivi odori.  Il modo per farlo è mescolare il succo di un limone in una tazza d’acqua. Dopo aver pulito il frigorifero con bicarbonato o aceto, strofinare tutte le superfici all’interno del frigorifero con un panno in microfibra inumidito con questa soluzione.  Se è più conveniente per te, puoi mettere la miscela di acqua e limone in uno spruzzatore e spruzzare dove necessario.  È un modo molto efficace per eliminare i cattivi odori, lasciando un profumo fresco e gradevole.

 Consigliamo infine di riporre gli alimenti, soprattutto gli avanzi, in contenitori chiusi per evitare la formazione di odori e possibili fuoriuscite.

Come pulire l’esterno del frigorifero

Anche la pulizia del frigorifero dall’esterno è importante perché, durante la cottura, apriamo e chiudiamo la porta con le mani che maneggiano i cibi. Per disinfettare bene, l’opzione migliore è l’aceto, anche se puoi pulire con il bicarbonato di sodio, se preferisci.

Puoi scegliere un altro prodotto chimico per pulire l’esterno del frigorifero, poiché questa parte non è a diretto contatto con il cibo. Inoltre, è meglio pulire l’esterno del frigo con un panno antistatico per raccogliere tutta la polvere accumulata. Un’altra buona idea è spostare questo apparecchio per pulirlo dal retro.  Questo è essenziale per aumentarne l’efficienza, poiché rimuovere tutta la polvere dalla sua serpentina di raffreddamento ridurrà notevolmente il consumo energetico dell’apparecchio.

Ora puoi iniziare a mettere in pratica questi metodi per sbarazzarti di tutti i microrganismi indesiderati nel tuo frigorifero.  Otterrai ottimi risultati!

Da leggere: Come pulire la vaschetta della lavatrice e il cestello: mai più muffe e cattivi odori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *