Vai al contenuto

Come trasformare la tua cucina in ecosostenibile

Diventare ecosostenibile è il mood del momento, si cerca di rendere tutto green e così anche la cucina. Vediamo come fare!

Ecosostenibilità in cucina? Tutto è possibile

Viviamo in un’epoca dove la trasformazione e transizione green diventa vitale, serve a salvaguardare l’ambiente e a proteggere il pianeta da danni seri e irreversibili. La trasformazione potrebbe partire dalla cucina e questo rappresenta un passo fondamentale verso uno stile di vita sostenibile e improntato a proteggere la salute della Terra. A rendere più facile la trasformazione può essere utile il pensiero che anche le tasche troveranno un netto beneficio, ma anche la salute. Ci sono diverse azioni e step da compiere per effettuare una transizione completa e in questo articolo forniremo una sorta di guida per aiutarti in questo importante momento.

Come far diventare green la cucina

Continua dopo gli annunci...

Il primo passo da compiere è quello di liberarsi degli elettrodomestici che consumano troppa energia e sostituirli con altri di fascia energetica più ecologica come la A. Riducendo il consumo elettrico otterrai anche un notevole risparmio sulla bolletta. Puoi anche optare per installare apparecchiature a energia solare, oppure farti installare qualche pannello per alimentare gli elettrodomestici. Uno degli utilizzi migliori per l’energia solare è quello dell’illuminazione. Anche le lampadine influiscono molto sul costo dell’energia e sull’impatto ambientale, per questo motivo cerca di sostituire tutta l’illuminazione domestica con lampadine a led.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

Riduci gli sprechi di acqua, per farlo puoi iniziare installando rubinetti e pomelli a basso flusso, oltre a questo cerca di verificare l’eventuale presenza di perdite nelle tubature. Prediligi l’uso della lavastoviglie per i grandi carichi ed evita il lavaggio a mano in quanto consuma molta più acqua. Quando arriva il momento di rinnovare la cucina, cerca di optare per materiali ecosostenibili come il bambù, evita a tutti i costi mobili fatti con legno proveniente da foreste non sostenibili e prediligi vernici a basso contenuto di composti organici volatili. Dovrebbe essere superfluo dirlo, in quanto ogni comune l’ha avviata da tempo, ma la raccolta differenziata può davvero fare la differenza. Assicurati di avere contenitori appositi per ogni genere di rifiuti in modo da poterli dividere con cura e attenzione,

Nel caso dovessi avere uno spazio esterno, puoi pensare di dedicare una piccola frazione a un area di compostaggio per la creazione di fertilizzante proveniente dai rifiuti domestici. Il momento della spesa è fondamentale, cerca di scegliere sempre prodotti a chilometro zero e biologici. Per quanto riguarda i detersivi, opta per quelli alla spina in modo da ridurre l’utilizzo di imballaggi di plastica. Alla tua cucina serve energia per funzionare, questa può arrivare dal gas o dall’elettricità. Scegliere il gas naturale è un’ottima soluzione, ma potrebbe ancora più ecologica l’idea di utilizzare fonti di energia elettrica rinnovabile. Stacca sempre le prese degli elettrodomestici non utilizzati, in questo modo eviterai sprechi di energia inutili. Cerca infine di coltivare le tue piante in casa o in giardino, puoi scegliere di coltivare ortaggi, spezie, erbe aromatiche e altro, in questo modo risparmierai soldi e migliorerai la qualità dei pasti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *