Vai al contenuto

Conservare il cioccolato avanzato delle uova di Pasqua: 2 metodi perfetti

conservare il cioccolato delle uova di pasqua

Ci siamo lasciati Pasqua alle spalle, ma ci sono avanzate delle uova.

Come fare a conservare il cioccolato, senza necessariamente riciclarlo, cucinando di fretta nuovi dolci per consumarlo?

Niente paura! Intanto il cioccolato si conserva a lungo, quindi non c’è fretta di utilizzarlo. In media, il cioccolato, dura circa 1 anno (quello bianco un pochino meno, circa 8 mesi).

Ecco come conservarlo correttamente.

Leggi anche: Come conservare i biscotti fatti in casa

Conservare il cioccolato: consigli utili

In frigo

Il cioccolato si conserva perfettamente a una temperature tra i 10 ed i 18 gradi: finché non sarà caldo, potete tenerlo in dispensa.

Il problema sarà quando le temperature inizieranno ad alzarsi: il caldo, infatti, causa sul cioccolato la formazione di quella sgradevole patina bianca. Sono gli zuccheri del cioccolato che, con le alte temperature, salgono in superficie, dando ad esso quel tipico sapore granuloso e di stantio.

In questo caso, e per evitare che ciò accada, mettete il cioccolato in frigo avvolto in alluminio, dentro un sacchetto e poi in un contenitore ermetico per evitare che assorba odori.

Ad ogni modo, quand’anche sul cioccolato dovesse formarsi la patina bianca, non preoccupatevi, è comunque commestibile e non è assolutamente andato a male.

In freezer

Il cioccolato può essere anche congelato: spezzettatelo, incartatelo con fogli di alluminio e riponetelo in sacchetti.

Si conserverà per circa 8 mesi.

Inoltre, il cioccolato congelato è perfetto per essere grattugiato su dei dessert o sul gelato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *