Vai al contenuto

Cosa significano i segni bianchi sulle unghie?

  • di
macchie bianche sulle unghie

Hai mai notato quei piccoli segni bianchi che di tanto in tanto appaiono sulle tue unghie? Nonostante possano sembrare insignificanti, queste macchie potrebbero nascondere informazioni preziose sulla tua salute. Scopriamo insieme cosa significano e quando potrebbero indicare problemi più gravi.

unghie

Il significato dietro le macchie bianche

I segni bianchi sulle unghie sono spesso attribuiti alla carenza di calcio, ma questa è una credenza popolare superata. La verità è che la causa è spesso meno grave di quanto si pensi. Questi segni, noti come leuconichia, possono essere di due tipi: vera o apparente.

La leuconichia vera ha origine nella matrice dell’unghia, la parte responsabile della produzione dell’unghia stessa. D’altra parte, la leuconichia apparente riguarda il letto sotto l’unghia, non l’unghia stessa. Questa condizione può manifestarsi in diversi modi, come leuconichia totale o parziale. La leuconichia parziale, a sua volta, può essere classificata in leuconichia puntiforme, longitudinale o striata.

unghie1

Ma cosa causa veramente questi segni bianchi sulle unghie? Contrariamente alla credenza popolare, la leuconichia puntiforme è spesso causata da traumi all’unghia, come la masticazione o la percussione eccessiva. Tuttavia, altre cause possono includere reazioni allergiche a prodotti per unghie o danni causati da sostanze chimiche utilizzate per unghie artificiali.

Altri problemi legati alle macchie sulle unghie

In alcuni casi, la presenza di segni bianchi sulle unghie potrebbe indicare problemi più gravi. Ad esempio, un’intera unghia bianca potrebbe essere un segno di condizioni potenzialmente fatali come la cirrosi epatica, l’insufficienza renale o le malattie cardiache. Se i segni bianchi seguono linee, potrebbero indicare bassi livelli di proteine nel sangue.

Oltre alla leuconichia puntiforme, che è spesso causata da traumi diretti alle unghie, esistono altre condizioni che possono manifestarsi attraverso segni bianchi sulle unghie. Ad esempio, la cheratosi punctata, una malattia genetica rara, può provocare la comparsa di piccole macchie bianche sulle unghie, specialmente sulle unghie delle mani. Alcuni disturbi della pelle, come la psoriasi o la dermatite atopica, possono influenzare la salute delle unghie e causare la comparsa di segni bianchi o altre anomalie. È importante non trascurare queste condizioni e consultare un dermatologo per una valutazione accurata.

unghie2

I segni bianchi sulle unghie potrebbero essere un segno di infezione fungina comune chiamata onicomicosi superficiale bianca. Questa infezione può iniziare con piccoli puntini bianchi sulle unghie e progredire fino a rendere le unghie spesse e fragili. Oltre alla onicomicosi superficiale bianca, menzionata in precedenza, ci sono altri tipi di infezioni fungine che possono colpire le unghie e causare cambiamenti nel loro aspetto, inclusi segni bianchi o ingiallimento. Il trattamento di queste infezioni può richiedere l’uso di farmaci antimicotici, sia per via topica che orale, e una buona igiene delle unghie.

Inoltre, alcuni studi suggeriscono che i segni bianchi sulle unghie potrebbero essere correlati a carenze nutrizionali, come carenza di zinco o di altre vitamine e minerali essenziali. Mantenere una dieta equilibrata e ricca di nutrienti può contribuire alla salute delle unghie e ridurre il rischio di sviluppare segni bianchi o altre anomalie.

Infine, è importante sottolineare che, sebbene la maggior parte dei segni bianchi sulle unghie sia innocua, in alcuni casi potrebbero indicare problemi di salute più gravi. Pertanto, è fondamentale monitorare attentamente la salute delle proprie unghie e consultare un medico se si notano cambiamenti significativi o preoccupanti. Ma c’è un modo per sbarazzarsi di questi segni bianchi sulle unghie? Al momento, non esistono trattamenti specifici per la leuconichia puntiforme. Tuttavia, se i segni sono causati da qualcosa di diverso dal trauma, potrebbe essere necessario consultare un medico per identificare la causa sottostante e trattarla di conseguenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *