Vai al contenuto

I datteri, proprietà e benefici, più 1 ricetta wow!

datteri

Vi piacciono i datteri? E’ questo il periodo della raccolta, in funzione delle loro varietà. In genere, si raccolgono fra agosto e settembre. Alcuni tipi di frutti si raccolgono leggermente dopo, verso ottobre-novembre. Li avete provati crudi o secchi? In cucina sono deliziosi, perché si possono utilizzare per preparare sia ricette dolci che salate, contrastando il gusto di carne o pesce, come parte di un progetto culinario etnico sicuramente esotico.

I datteri, frutti molto nutrienti

I datteri sono frutti deliziosi e nutrienti che provengono dalla palma da dattero, una pianta originaria dell’Africa e dell’Asia. Una palma da dattero può produrre circa 100 chilogrammi di frutti in un anno, ma fruttifica solo una volta ogni due anni. Sono molto salutari e possono essere consumati freschi o secchi, da soli o in abbinamento ad altri alimenti, come frutta secca, formaggi, yogurt o cereali. Inoltre, possono anche essere usati per preparare dolci, marmellate, salse o bevande.

datteri
datteri

Le proprietà benefiche dei datteri

I datteri hanno molte proprietà e benefici per la salute, tra cui:

  • Sono ricchi di ferro, un minerale essenziale per la produzione di globuli rossi e la prevenzione dell’anemia. Una porzione di 100 grammi di datteri apporta circa il 10% del fabbisogno giornaliero di ferro
  • Contengono molte vitamine, in particolare del gruppo B, che sono importanti per il metabolismo, il sistema nervoso e il cervello. I datteri sono anche una buona fonte di vitamina A, che protegge la vista e la pelle, e vitamina C, che rinforza il sistema immunitario e combatte i radicali liberi
  • Forniscono molti sali minerali, come potassio, magnesio, calcio, fosforo e zinco. Questi minerali contribuiscono al mantenimento dell’equilibrio idro-salino, alla regolazione della pressione sanguigna, alla salute delle ossa e dei denti, alla sintesi proteica e alla funzione enzimatica
  • Apportano molte fibre, che favoriscono la digestione, la regolarità intestinale e il senso di sazietà. Le fibre aiutano anche a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) e a prevenire alcune malattie del colon. Una porzione di 100 grammi di datteri contiene circa il 12% della dose giornaliera raccomandata di fibre
  • Sono una fonte naturale di zuccheri, come glucosio, fruttosio e saccarosio. Questi zuccheri forniscono energia immediata al corpo e al cervello, senza causare picchi glicemici. I datteri sono quindi adatti per chi pratica sport, per chi studia o lavora intensamente o per chi ha bisogno di uno spuntino dolce ma sano

Non dovreste eccedere nel consumo di datteri, in quanto sono comunque calorici (circa 280 calorie per 100 grammi) e possono causare allergie o intolleranze in alcune persone. Scegliete, inoltre, datteri biologici e privi di conservanti o zuccheri aggiunti.

datteri

Le varietà dei datteri

Esistono molte varietà di datteri, che si differenziano per dimensione, colore, consistenza, sapore e provenienza. Tra le varietà di datteri più comuni ci sono:

  • Medjool: sono datteri grandi, morbidi e succosi, dal colore ambrato o rossiccio e dal sapore caramelloso. Sono originari del Nord Africa e del Medio Oriente, ma oggi vengono coltivati anche nel Mediterraneo. Sono ricchi di ferro, potassio, magnesio e vitamine del gruppo B. Sono ottimi da consumare freschi o per preparare dolci crudisti
  • Deglet Nour: sono datteri medi, semi-secchi e traslucidi, dal colore dorato e dal sapore delicato e miele. Sono originari dell’Algeria e della Tunisia, ma vengono coltivati anche in altri paesi africani e asiatici. Sono ricchi di vitamine del gruppo B, vitamina C, ferro, calcio e potassio. Sono buoni da mangiare al naturale o per fare marmellate e dolci
  • Mazafati: sono datteri piccoli, freschi e umidi, dal colore scuro e dal sapore dolce e fruttato. Sono originari dell’Iran, dove vengono coltivati nella regione di Bam. Sono ricchi di fibre, zuccheri semplici, sali minerali e antiossidanti. Sono ideali da consumare freschi o per fare bevande e succhi di frutta.
  • Hayani: sono datteri grandi, freschi e croccanti, dal colore rosso o nero e dal sapore acidulo e leggermente amaro. Sono originari dell’Egitto, dove vengono coltivati nella regione del Delta del Nilo. Sono ricchi di vitamina C, potassio, fosforo e zinco. Sono adatti da consumare freschi o per fare conserve o salse.
  • Kenta: sono datteri medi, secchi e compatti, dal colore marrone chiaro e dal sapore dolce e nocciolato. Sono originari della Tunisia, dove vengono coltivati nella regione di Tozeur. Sono ricchi di ferro, calcio, magnesio e vitamina A. Sono perfetti da mangiare secchi o per fare farina o surrogato del caffè.
  • Bahri: sono datteri grandi, semi-secchi e carnosi, dal colore giallo o arancione e dal sapore dolce e aromatico. Sono originari dell’Arabia Saudita, dove vengono coltivati nella regione di Qassim. Sono ricchi di potassio, magnesio, fosforo e vitamina B6. Sono squisiti da consumare semi-secchi o per fare dolci o vini.

La ricetta: involtini di datteri allo speck con rosmarino

Ingredienti

  • 12 datteri
  • 125 g di formaggio di capra dolce
  • 12 strisce di speck
  • 1/2 arancia
  • 1 presa di pepe di Cayenna
  • 12 rami piccoli di rosmarino fresco
  • q.b. Olio evo
  • q.b. sale
  • q.b. succo di limone
  • q.b. pepe in grani

Istruzioni 

  • Riscaldate il forno a 180° C.
  • Denocciolate i datteri incidendoli nel senso di lunghezza. Dividete il formaggio in 12 pezzi.
  • Lavate bene l’arancia con acqua calda, asciugatela e con un coltello piccolo ma tagliente ricavate delle striscioline dalla scorza.
  • Farcitei datteri con il formaggio precedentemente tagliato, aggiungendo delle scorze d’arancia all’interno. Salate e pepate a piacere.
  • Infine formate degli involtini avvolgendo ogni dattero in una fetta di speck. Inserite un rametto di rosmarino per decorare.
  • Disporre i datteri su una teglia foderata con carta forno. Versatevi un filo di olio extra vergine e cuocete in forno per 10 minuti.
  • Irrorate i datteri con succo di limone appena usciti dal forno, spolverate con del pepe in grani e servite caldi.
datteri ripieni rosmarino
datteri ripieni rosmarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *