Vai al contenuto

Dì addio allo stress con la melissa! L’hai mai provata?

melissa

Siete stressati? Vorreste calmarvi ma non sapete come? Nessun problema. Abbiamo un rimedio molto semplice e naturale che fa miracoli. La melissa. Anche se ha un nome da femmina (tra le altre Melissa Barrera, attrice messicana nata a Monterrey; Melissa Errico, attrice e soprano statunitense nata a Manhattan, nel 1970; Melissa Fumero, attrice statunitense nata a North Bergen nel 1982; Melissa Howard, attrice australiana originaria di Brisbane), si tratta di una pianta officinale molto interessante, ritenuta favolosa per le sue proprietà calmanti e sedative. Scopriamo insieme questa erba quasi miracolosa.

La melissa, una pianta nota per le sue virtù terapeutiche

La melissa, il cui nome scientifico è Melissa officinalis, è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Labiatae. Ha foglie verdi, dentate e profumate, e fiori bianchi o rosa che attirano le api. Il suo nome deriva infatti dal greco μέλισσα (melissa), che significa “ape”. La melissa è originaria del bacino del Mediterraneo e dell’Asia occidentale, ma si è diffusa in tutto il mondo grazie alla sua facilità di coltivazione.

melissa officinalis
imelissa officinalis

Le virtù terapeutiche della melissa

L’utilizzo della melissa nell’antichità

La melissa è conosciuta fin dall’antichità per le sue virtù terapeutiche. Gli antichi greci e romani la usavano per curare le ferite, le punture di insetti, i disturbi nervosi e digestivi. Nel Medioevo, la melissa era considerata una pianta magica, capace di allontanare gli spiriti maligni e di favorire l’amore. Nel Rinascimento, la melissa era uno degli ingredienti principali dell’acqua di Melissa o acqua dei Carmelitani, un elisir di lunga vita usato da re e nobili.

L’utilizzo della melissa oggi

Oggi, la melissa viene usata principalmente per le sue proprietà calmanti e sedative, che la rendono utile in caso di ansia, stress, insonnia, depressione e mal di testa. La melissa agisce infatti sul sistema nervoso centrale, aumentando i livelli di GABA, un neurotrasmettitore che regola l’umore e il sonno. La melissa ha anche proprietà antispastiche e carminative, che la rendono efficace contro i problemi digestivi come il meteorismo, la colite, la gastrite e la nausea. Inoltre, la melissa ha proprietà antivirali, antiossidanti e antinfiammatorie, che la rendono adatta a contrastare l’herpes labiale, il raffreddore, l’influenza e i reumatismi.

Come si può assumere la melissa?

La melissa si può assumere sotto forma di tisana, infuso, estratto liquido o secco, tintura madre o olio essenziale. La dose giornaliera consigliata varia a seconda del prodotto e del problema da trattare, ma in generale si consiglia di non superare i 600 mg di estratto secco o i 60 mg di olio essenziale al giorno. Questa fantastica erba è generalmente ben tollerata, ma può causare reazioni allergiche in persone sensibili o interagire con alcuni farmaci come quelli per la tiroide, il cuore o il sistema nervoso. Pertanto, se avete disturbi collegati a dette patologie, prima di assumere la melissa consultate il vostro medico o farmacista.

Le proprietà cosmetiche della melissa

La melissa ha anche delle proprietà cosmetiche, grazie al suo effetto tonificante e rinfrescante sulla pelle. L’olio essenziale di melissa può essere usato per preparare maschere, creme e lozioni per il viso e per il corpo. La tisana di melissa può essere usata come tonico per il viso o come risciacquo per i capelli. Inoltre, la melissa ha un profumo gradevole e rilassante, che può essere sfruttato per aromatizzare l’ambiente o per fare dei bagni profumati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *