Vai al contenuto

Frittura di pesce: quali errori non fare MAI per ottenere una frittura perfetta

frittura

La frittura: un piatto tanto diffuso quanto “controverso”.

Ogni popolo ha la sua tradizione, ogni pastella è diversa. Eppure, un piatto che apparentemente può sembrare semplice da preparare, nasconde in realtà delle insidie che ci possono trarre in errore, con la conseguenza che il piatto che abbiamo preparato non riesce come ci aspettavamo.

Ci sono alcuni errori da non fare mai se vogliamo una frittura di pesce perfetta. Vediamo quali sono.

L’olio sbagliato

Uno degli errori più comuni è quello di scegliere un olio non adatto alla frittura.

Ogni olio ha un punto di fumo, che è la temperatura oltre il quale l’olio inizia a rilasciare sostanze tossiche. Per la frittura, come è facile immaginare, serve un olio con un punto di fumo alto.

L’olio più adatto è quello di arachide, il cui punto di fumo di assesta intorno ai 210°C, così come quello di oliva.

Da evitare, invece, olio di semi di girasole e olio di mais.

Friggere in una padella piccola

Bisogna sempre cuocere in una padella capiente. Solo così il vostro fritto potrà essere cotto uniformemente. Il fritto si fa infatti per immersione totale.

Non usare il termometro per misurare la temperatura

La scelta ideale per un fritto perfetto sarebbe quella di friggere utilizzando un termometro.

Non dovete mai raggiungere il punto di fumo, ma anzi, la temperatura di frittura perfetta si aggira attorno ai 180°, oltre alla quale il sapore del fritto risulterebbe nauseabondo.

Alcune semplici regole salva-frittura

Nella frittura esistono alcune semplici regole da seguire sempre. Vi diciamo quali sono:

  1. Il pesce non va salato mai prima, perché renderebbe la crosta della panatura molle: salate tutto solo quando dovete servire.
  2. I cibi che andiamo a utilizzare devono sempre essere a temperatura ambiente perché se freddi abbasserebbero la temperatura dell’olio
  3. Vanno fritti pochi pezzi per volta

Ecco, questi sono pochi, semplici consigli da seguire per un fritto perfetto!

Li avete messi in atto? Fateci sapere come è andata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *