Vai al contenuto

I cibi da evitare con l’ipertensione: chi ha la pressione alta deve farci molta attenzione

cibi da evitare con ipertensione

L’ipertensione ha molteplici cause, può essere conseguente a una patologia renale, oppure a restringimenti delle arterie.

Tuttavia, per molte persone, rimane invece una patologia senza una causa nota. Pare, infatti, che vi siano dei fattori genetici predisponenti.

Chi soffre di ipertensione deve seguire una dieta povera di sodio e non solo. Vediamo insieme quali sono i cibi che chi soffre di pressione alta dovrebbe evitare.

Liquirizia

Uno degli alimenti che più alzano la pressione è la liquirizia, una radice dalle molteplici proprietà ma che va evitata in caso di pressione alt, perchè agisce direttamente sul metabolismo dei corticosteroidi, inducendo un aumento del cortisolo renale, provocando un aumento pressorio.

Sale

L’eccessivo consumo di sale, porta a trattenere i liquidi e di conseguenza provoca un aumento di pressione.

Le linee guida ne suggeriscono un consumo pari a 1 cucchiaino di sale da cucina (5 grammi) al giorno.

Alcol

L’abuso di bevande alcoliche risulta essere correlato a un innalzamento della pressione arteriosa ed è dunque consigliabile ridurne il consumo.

Si consiglia, per la donna di non superare 1 unità alcolica (1 bicchiere di vino o 1 bottiglia di birra) al giorno e per l’uomo, invece, 2 unità alcoliche al giorno.

Da leggere: I 9 cibi da evitare con la gastrite

Affettati

A dover essere evitati sono in particolar modo gli affettati grassi.

Questi alimenti, che comunque contengono molto sale e andrebbero perciò evitati per questo, sono anche ricchi di grassi, dannosi per il sistema cardiocircolarorio.

Affettati come prosciutto crudo, prosciutto cotto, speck e bresaola contengono molto sale, utilizzato per la loro conservazione, e andrebbero pertanto evitati.

Caffè

In realtà sul consumo di caffè vi sono opinioni controverse e divergenti.

Il caffè, nell’immediato, provoca un transitorio aumento pressorio ma, altri studi, dimostrano come invece il prolungato consumo di caffè possa aiutare a ridurre il rischio di ipertensione.

Tuttava, in caso di ipertensione, l’assunzione dovrebbe essere limitata a 2 o 3 tazzine al giorno.

Da leggere: Dieta da seguire per la cistite: cosa mangiare e cosa evitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *