Vai al contenuto

I distillati che fanno bene alla salute! Non l’avresti mai detto!

distillati che fanno bene alla salute

Avete letto il titolo di questo articolo e vi siete scandalizzati? Pensate che i distillati non fanno bene alla salute? Non è così. Bere in maniera sconsiderata e irresponsabile non fa bene alla salute. Anche bere liquori che non hanno seguito una procedura di distillazione corretta (e sono pertanto, scadenti) fa male alla salute. Ma alcuni distillati, quando bevuti con moderazione e in piccole quantità (max 5 cl), hanno proprietà benefiche per l’organismo. Vediamo quali sono. Prima però analizziamo cosa significa bere in maniera responsabile.

Bere in maniera responsabile

Bere in modo responsabile significa essere consapevoli di quanto si beve e del perché, e riflettere prima di accettare una bevanda alcolica, che a volte ci sta. Tuttavia, prima di bere, stabilite un limite di alcol che non dovete superare e attenetevi ad esso. Il vostro limite dipenderà dal vostro peso, sesso, metabolismo e tolleranza all’alcol.

Evitate i cocktail troppo elaborati o le bevande miste che potrebbero nascondere l’effetto dell’alcol. Preferite in genere le bevande a basso contenuto alcolico, come la birra o il vino, rispetto ai superalcolici e bevete lentamente. Non bevete mai più di un drink all’ora e alternate le bevande alcoliche con quelle analcoliche, come l’acqua o le bibite gassate. E non mangiate mai a stomaco vuoto.

Oltretutto, ricordate che non dovete mai guidare se avete bevuto. L’alcol compromette le capacità cognitive, motorie e visive, aumentando il rischio di incidenti stradali. Se avete intenzione di bere, lasciate la macchina a casa e usate i mezzi pubblici, un taxi o un servizio di car-sharing. Oppure, chiedete a un amico sobrio di accompagnarvi.

I distillati che fanno bene alla salute

Tuttavia, come abbiamo già indicato, alcuni distillati, oltre ad aiutarvi a digerire, hanno alcune proprietà benefiche per l’organismo. Di seguito ve ne proponiamo alcuni che hanno effetti benefici per la salute se consumati con moderazione e responsabilità.

La grappa ha proprietà analgesiche

La grappa è un distillato di vinacce, cioè le bucce e i semi dell’uva, che ha una gradazione alcolica tra i 38 e i 60 gradi. Ha alcune proprietà analgesiche, digestive e antisettiche, se usata come rimedio occasionale. Può aiutare a lenire il mal di denti, a facilitare la digestione e a disinfettare le ferite.

grappa
grappa

Il cognac ha proprietà antiossidanti

Il cognac è un distillato di vino, ottenuto da uve bianche coltivate nella regione francese di Cognac. Ha una gradazione alcolica tra i 40 e i 50 gradi. Le sue proprietà sono antinfiammatorie, antiossidanti e vasodilatatorie, ma deve essere bevuto in piccole quantità. Può aiutare a prevenire il raffreddore, a contrastare i radicali liberi e a migliorare la circolazione sanguigna.

cognac
cognac

Il rum, proprietà antibatteriche

Il rum è un distillato di canna da zucchero, ottenuto dalla fermentazione e distillazione del succo o della melassa della pianta. Ha una gradazione alcolica tra i 37 e i 75 gradi. Il rum ha alcune proprietà antibatteriche, antispasmodiche e tonificanti, se assunto con parsimonia. Può aiutare a combattere le infezioni, a calmare i crampi muscolari e a stimolare il sistema nervoso.

Il whisky, proprietà digestive

Il whisky è un distillato di cereali, ottenuto dalla fermentazione e distillazione di orzo, frumento, segale o mais. Ha una gradazione alcolica tra i 40 e i 60 gradi. Ha alcune proprietà digestive, anticoagulanti e anticancerogene, se consumato a piccole dosi. Può aiutare a favorire la digestione, a prevenire la formazione di trombi e a ridurre il rischio di alcuni tipi di tumori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *