Vai al contenuto

I semi di chia, preziosi antinfiammatori, li conosci?

semi di chia

Conoscete i semi di chia? Sono dei piccoli semi che provengono dalla pianta della salvia hispanica, della famiglia delle Labiatae, originaria del centro e del sud America. Consumati spesso in Messico e Guatemala, rappresentavano un alimento base per gli antichi Aztechi e Maya. Hanno una forma ovale e un colore grigiastro, con macchie bianche e nere.

semi di chia
semi di chia

Un piccolo supercibo benefico per la salute

I nutrienti essenziali

I semi di chia sono considerati un supercibo, perché hanno molti benefici per la salute e sono ricchi di nutrienti essenziali. Di fatto, oltre che di macronutrienti (grassi, proteine e carboidrati), i semi di chia sono ricchi di micronutrienti, in particolare, di minerali. Tra questi manganese, calcio, fosforo, rame, ferro, selenio e magnesio. Contengono tutti gli aminoacidi essenziali e un quantitativo molto più elevato di proteine rispetto ai cereali (19%), caratteristica che determina un maggior potere saziante.

Le proprietà dei semi di chia

I semi di chia sono piccoli, ma non per questo hanno poche proprietà benefiche per l’organismo. Anzi. E’ un grande sconosciuto che procura un grande benessere all’organismo. Alcune delle proprietà dei semi di chia sono:

  1. Sono una fonte di proteine vegetali, che contengono tutti gli aminoacidi essenziali per il nostro organismo. Le proteine sono importanti per la crescita e il mantenimento dei muscoli, dei tessuti e delle difese immunitarie;
  2. Sono ricchi di fibre, che aiutano a regolare l’intestino, a controllare il livello di zucchero nel sangue e a saziare l’appetito. Le fibre possono anche prevenire la stitichezza, il colesterolo alto e il diabete. Le fibre contenute nei semi di chia favoriscono una riduzione dell’insulino-resistenza e un miglioramento dei livelli di glicemia, entrambi fattori di rischio per lo sviluppo di sindrome metabolica, diabete di tipo 2 e malattie cardiache;
  3. Sono una fonte di acidi grassi omega-3, che hanno effetti benefici sul cuore, sul cervello e sull’umore. Gli omega-3 sono antinfiammatori, antitrombotici e antiossidanti. Possono anche abbassare la pressione arteriosa e il rischio di malattie cardiovascolari;
  4. Come abbiamo visto, sono ricchi di calcio, fosforo e magnesio, che sono minerali essenziali per la salute delle ossa e dei denti. Il calcio è anche coinvolto nella contrazione muscolare, nella trasmissione nervosa e nella coagulazione del sangue. Il fosforo e il magnesio sono importanti per il metabolismo energetico e per il funzionamento delle cellule;
  5. Sono ricchi di antiossidanti, tra cui acido clorogenico e caffeico, quercetina e campferolo. che proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Gli antiossidanti possono ritardare l’invecchiamento, prevenire il cancro e migliorare la pelle e i capelli;
  6. Sono versatili e facili da usare in cucina. Si possono aggiungere a yogurt, frullati, insalate, zuppe, dolci o pane. Si possono anche usare come addensanti o sostituti delle uova nelle ricette vegane;
  7. Sono un alimento antinfiammatorio e come tale, sono utili in tutte quelle patologie in cui l’infiammazione fa da padrona come l’ipotiroidismo, l’ipercolesterolemia, il diabete di tipo 2 e la gotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *