Vai al contenuto

Il caco, il frutto degli dei e alleato della bellezza

cachi

Conoscete il caco? non è uno dei frutti più consumati del mercato; eppure, è un frutto antico, dolce, morbido e pieno di proprietà benefiche per l’organismo e per la pelle. Vi va di scoprire con noi questo frutto autunnale, che è chiamato “cibo degli dei”? Non ve ne pentirete!

Le caratteristiche del caco

Il caco è un frutto tipico della stagione autunnale, che si distingue per il suo colore arancione e il suo sapore dolce e succoso. Il suo nome scientifico è Diospyros kaki, che significa “cibo degli dei”, in quanto era considerato un frutto sacro e prezioso in molte culture antiche. Il caco ha origini asiatiche, ma si è diffuso in tutto il mondo grazie ai commerci e alle migrazioni. In Italia, la varietà più comune è la Loto di Romagna, che si raccoglie tra ottobre e novembre.

il caco
il caco

L’albero dei cachi, soprannominato “delle 7 virtù”, quali?

L’albero di cachi era appellato come albero delle “Sette Virtù” che, secondo la leggenda, erano la longevità, l’ombra, la mancanza di nidi, l’assenza di tarli, il verde delle foglie, la resistenza al freddo, la creazione del concime con i frutti caduti.

Dove si trova l’albero dei cachi?

Ad oggi, i cachi sono molto diffusi in particolare nel Centro, nel Meridione italiano e in Sicilia, dove troviamo dei cachi di altissima qualità che vengono esportati in tutto il mondo.

Le proprietà nutrizionali e benefiche del caco

Il caco ha molte proprietà benefiche per la salute e la bellezza. È un frutto energetico, che apporta circa 65 calorie per 100 grammi, grazie al suo alto contenuto di zuccheri semplici. È anche ricco di vitamina C, che rinforza il sistema immunitario e contrasta le infezioni. Inoltre, contiene carotenoidi, come il betacarotene e la criptoxantina, che hanno un’azione antiossidante e proteggono la pelle dall’invecchiamento e dai danni causati dal sole. Questo frutto degli dei contiene anche tannini, che hanno proprietà astringenti e antinfiammatorie, utili in caso di diarrea o irritazioni intestinali.

Un ottimo prodotto di bellezza

Le proprietà antiossidanti di questi frutti, consentono anche di rallentare l’invecchiamento della pelle. A tal proposito, per contrastare gli inestetismi, la polpa del frutto può essere spalmata sul viso e, dopo averla lasciata agire per 10/15 minuti, può essere risciacquata.

I risultati sono immediati e duraturi per una pelle morbida e levigata.

il caco e le sue proprieta
il caco e le sue proprieta

Come consumare il caco?

Il caco è un frutto versatile, che si può consumare fresco o secco, oppure trasformare in marmellate, succhi, dolci o liquori. Per gustarlo al meglio, bisogna aspettare che sia ben maturo, quando la polpa diventa morbida e cremosa. Per accelerare il processo di maturazione, si può lasciare il caco vicino ad altri frutti come le mele o le banane, che emettono gas etilene.

Il caco in cucina, molto azzeccato

Non solo come frutti, i cachi sono un ottimo ingrediente naturale per la preparazione di cibi dolci o salati, tra cui budini, crostate, marmellate ed altre ricette gustose. Questi frutti possono essere consumati crudi, cotti o essiccati: possono essere aggiunti ad insalate, ai prodotti da forno, a secondi di carne, etc. Si possono anche degustare i cachi maturi arricchiti con buon cioccolato fondente in scaglie, accompagnati da un ottimo e frizzante bicchiere di spumante o champagne.

Ottimo e gustoso è lo yoghurt di caco aromatizzato alla vaniglia, un dolce svizzero consumato in occasione delle festività natalizie in Svizzera. 

Alcune ricette con il caco

Muffin al caco

muffin al caco
muffin al caco

Cheesecake di caco

cheesecake al caco
cheesecake al caco

Cachi e mele

caco e mele
caco e mele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *