Vai al contenuto

Il cocco fa ingrassare? Verità e bugie di questo frutto

cocco

Quanto è buono il cocco, ne mangeremmo a tonnellate. Ma sarà vero che fa ingrassare? Cerchiamo di capire quanto mangiarne e perché. Il cocco, oltre a essere buono, ha notevoli benefici sull’organismo, per cui meglio non rinunciarci.

I valori nutrizionali del cocco

Prima di concentrarci sull’eventuale possibilità di ingrassare mangiando cocco, vediamo quali sono i valori nutrizionali di questo frutto e cosa contiene. Il cocco ha al suo interno diverse sostanze tra cui i grassi saturi. Sono presenti ottime quantità di fibre, vitamine e minerali essenziali. Una porzione singola di cocco essiccato, all’incirca 30 grammi, contiene 4,5 grammi di carboidrati, 2,5 grammi di fibre, 18,5 grammi di grassi e apporta ben 185 calorie.

Il cocco fa ingrassare?

In linea di massima si può affermare che tutto fa ingrassare e al tempo stesso niente fa ingrassare; dipende dalla quantità di calorie ingerite rispetto a quelle bruciate dall’organismo. Ciò significa che il cocco, mangiato in grandi quantità può comportare un incremento del peso corporeo. Per evitare questo basta semplicemente controllare le quantità di cocco, o di altri alimenti, per tenere sotto controllo il peso. Va ricordato che all’interno di una corretta alimentazione non deve mancare nessuna tipologia di alimento e quindi il cocco è tranquillamente consentito in un regime alimentare. In certi ambienti il cocco ha la reputazione di essere un brucia-grassi e questo è dovuto al fatto che contiene trigliceridi a catena media, tuttavia l’aspetto dimagrante dei MCT non è supportato da alcuna prova scientifica in quanto gli studi sono ancora in fase di elaborazione e quelli già effettuati non hanno dato riscontri.

Benefici del cocco per la salute

Nonostante il cocco non sia questa manna dal cielo per chi desidera perdere peso, non si possono comunque non elogiare le sue tante proprietà benefiche per l’organismo. Troviamo infatti una quantità di antiossidanti da non sottovalutare, questi sono in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. I MCT, anche se non aiutano a perdere peso, sono ottimi per migliorare le funzioni cerebrali in quanto rappresentano una fonte di energia proprio per il cervello. L’assunzione di cocco, oltre a deliziare il palato e a rinfrescare, specie se mangiato in spiaggia, non ha la capacità, da solo, di far perdere o prendere peso. Il segreto per non mettere chili di troppo sta tuto nell’equilibrio dei nutrienti, una volta trovato quello perfetto per il proprio organismo i chili andranno via da soli. Basta consultare un professionista della nutrizione per riuscire a trovare l’alimentazione perfetta per il proprio corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *