Vai al contenuto

Il papavero e i suoi semi: bellezza, bontà e salute in un fiore

papavero

Vi piacciono i papaveri? Quel fiore delicato ed effimero che tanto fa pensare alla famosa canzone di Nilla Pizzi, “Papaveri e Papere“! Non solo è un fiore fresco, colorato, naturale e primaverile, ma i suoi semi miracolosi possono essere utilizzati in cucina o come rimedio naturale in fitoterapia. Vediamo come si sposano tutte queste qualità.

Le specie di papavero

Il papavero è un termine che comprende diverse specie di piante spontanee, tra cui il papavero rosso (Papaver rhoeas), il papavero da oppio (Papaver somniferum) e il papavero orientale (Papaver orientale). Queste piante hanno fiori di vari colori, da bianco a rosso a viola, e producono dei semi edibili con effetti terapeutici. I fiori di papavero sono solitamente effimeri e cadono dopo un breve periodo.

Il papavero rosso

Il papavero rosso è conosciuto come papavero comune o rosolaccio. La pianta appartiene alla famiglia delle Papaveraceae, originaria di Eurasia e Nordafrica. La specie, largamente diffusa in Italia, cresce normalmente in campi e sui bordi di strade e ferrovie. È considerata una infestante dei cereali. È visitato dalle api per il suo polline di colore nero. Petali e semi possiedono leggere proprietà sedative: il papavero comune è parente stretto del papavero da oppio, da cui si estrae la morfina.

papavero rosso
papavero rosso

Il papavero da oppio

Il nome scientifico ne sottolinea le proprietà psicolettiche dovute all’azione di vari alcaloidi, principalmente la morfina, presenti nell’oppio grezzo, una sostanza lattiginosa secreta dalla tipica capsula seminifera che caratterizza il genere Papaver. La coltivazione di questa pianta è soggetta a regolamentazioni particolari in molti Paesi. Non può crescere liberamente in giardino, per i suoi poteri che generano dipendenza.

papavero da oppio
papavero da oppio

Il papavero orientale

Il papavero orientale è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, originaria del Caucaso, della Turchia nord-orientale e dell’Iran settentrionale. I papaveri orientali possiedono delle foglie pelose e finemente sezionate in primavera, fioriturendo a metà estate. Dopo la fioritura le foglie muoiono completamente, una caratteristiche che consente la sopravvivenza nell’Asia centrale dove il clima è tipicamente contraddistinto da siccità estiva

papavero orientale
papavero orientale

I semi di papavero, delicati in cucina e fonte di benessere

I semi di papavero in cucina

I semi di papavero sono piccoli e di colore blu scuro o grigio, in funzione della varietà. Hanno un sapore delicato e leggermente dolce, e sono usati per decorare o insaporire prodotti da forno come pane, grissini, cracker, torte o biscotti. Si possono anche aggiungere a insalate, yogurt, muesli o frullati.  

Le proprietà dei semi di papavero

I semi di papavero hanno diverse proprietà benefiche per la salute. Sono ricchi di acidi grassi insaturi, che aiutano a proteggere il cuore e a ridurre il colesterolo. Contengono anche proteine, sali minerali come calcio, manganese, rame, potassio, ferro e zinco, e vitamine del gruppo B e E. Sono una fonte di fibre, che favoriscono la digestione e il senso di sazietà.

I semi di papavero hanno anche un effetto sedativo e calmante, grazie alla presenza di alcaloidi come la morfina e la codeina. Queste sostanze sono presenti in quantità molto basse nei semi, quindi non hanno effetti collaterali o dipendenza. Tuttavia, possono influenzare i test antidroga, quindi è meglio evitare di consumarli prima di sottoporsi a questi controlli.

Nessuna controindicazione se consumati con moderazione

I semi di papavero non hanno particolari controindicazioni, se consumati con moderazione e in quantità limitate. Cercate di non superare i 10-15 grammi al giorno. In caso di allergia o intolleranza ai semi di papavero o ad altri semi oleosi, teneteli alla larga. Quando li conservate, teneteli in luoghi asciutti e lontani dalla luce, preferibilmente in un contenitore chiuso ermeticamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *