Vai al contenuto

Il rambutan, quel frutto tropicale dolce antiossidante, lo conoscete?

rambutan

Da incasaefuori vi parliamo spesso di patologie comuni, di rimedi della nonna, di viaggi, di curiosità e anche di prodotti non molto noti, come in questo caso. Avete mai sentito parlare del rambutan? Forse vi ricorda i più noti litchi. Di fatto, il rambutan è un frutto tropicale originario della Malesia, che per la sua similitudine con il litchi è anche noto come il litchi peloso: la parte esterna è infatti interamente coperta da punte morbide di colore giallo, rosso o verde, che sono associate a della peluria o a dei capelli. Il nome di questo frutto strano, infatti, deriva dal termine malese “Rambut” che significa proprio “capelli”.

Le caratteristiche del rambutan

Il rambutan è il frutto della pianta Naphelium Iappaceum, appartenente a sua volta alla famiglia delle Sapindacee: questa pianta produce i frutti due volte all’anno e ogni albero può produrre un gran numero di frutti, fino a oltre 5000. Il rambutan ha un guscio peloso sui toni del rosso e del verde e una polpa bianca e dolce con un seme al centro. Il gusto della polpa è tendenzialmente dolce, ma possono esserci delle note acide e pungenti, in funzione della varietà e del grado di maturazione del frutto

Le proprietà del rambutan

Il rambutan, dal punto di vista calorico, ha un basso contenuto di calorie (circa 68kcal/100gr), è quasi totalmente privo di proteine e grassi e contiene una base apprezzabile di carboidrati e zuccheri. Buono è l’apporto di fibre ed è ricco di vitamina C, rame e altri minerali e ha proprietà antiossidanti, digestive e anti-infiammatorie. Per quanto riguarda la vitamina C, sono sufficienti 4 o 5 frutti per apportare oltre il 50% del quantitativo giornaliero consigliato .

 Il frutto del rambutan può pesare dai 22 ai 35 grammi circa. Per mangiarlo, bisogna tagliare il guscio con un coltello o con le mani e staccare la polpa dal seme, che non è commestibile. Una volta aperto, il rambutan può essere mangiato fresco come un qualsiasi frutto, o può essere aggiunto a macedonie tropicali o a estratti di frutta e verdura. Potete provare ad abbinarlo ad altri frutti tropicali come il litchi, il frutto della passione o il mango e sperimentare nuovi sapori e profumi in cucina.

rambutan
rambutan

Benefici per la salute

Attività antiossidante

Tra i benefici del rambutan troviamo quello di avere un buon effetto antiossidante. Sostanze con questo effetto sono state ritrovate sia nel seme del rambutan, sia nella polpa e nella buccia di questo frutto. I risultati hanno dimostrato che l’attività antiossidante è maggiore nell’estratto di semi e nella buccia rispetto ai risultati ottenuti con la polpa. Tuttavia, a causa del contenuto di vitamina C, mangiare il frutto del rambutan può contribuire positivamente a ridurre i radicali liberi e lo stress ossidativo;

Ottima per la digestione

La presenza di fibre solubili ed insolubili contribuisce a migliorare la digestione e regolarizzare l’intestino. Inoltre, svolge una buona azione prebiotica, fornendo quindi nutrimento alla flora batterica dell’intestino migliorandone la salute complessiva;

Ottimo in caso di diabete

Per molto tempo il rambutan è stato utilizzato e conosciuto per la sua utilità in caso di diabete . Recenti studi hanno inoltre isolato dalla buccia del frutto alcuni composti dalle proprietà antidiabetiche, che svolgono anche un’azione protettiva nei confronti di fegato, reni e pancreas;

Contro l’ipertensione

In Malesia il frutto del rambutan viene utilizzato tradizionalmente anche per prevenire problematiche di ipertensione. Questo effetto potrebbe essere dovuto alla presenza di buone quantità di acqua e di potassio;

Attività astringente

Il frutto essiccato del rambutan viene utilizzato nella medicina tradizionale in caso di mal di stomaco e di dissenteria, come agente astringente

Il rambutan, interessante in cosmetica e fitoterapia

Gli estratti del rambutan trovano impiego anche in cosmesi per la cura di pelle e capelli. In particolare, viene utilizzato per contrastare funghi e batteri, arrossamenti e infiammazioni della pelle, ma non solo. La presenza di antiossidanti ne fa un ingrediente utile ad essere inserito anche nelle formulazioni di prodotti antiage ed elasticizzanti, utile per combattere l’azione dannosa dei radicali liberi. I suoi benefici si estendono anche sui capelli, dove svolge un’azione rinforzante e ne favorisce la crescita, aiutando a rafforzare i follicoli.

Dove si può acquistare il rambutan?

Il rambutan non è un prodotto molto comune e di rado si troverà nei supermercati. E’ possibile acquistarlo fresco o in scatola nei negozi di alimentari etnici o online. Attenzione perché può avere anche delle controindicazioni: il consumo eccessivo può causare diarrea, il seme può contenere sostanze tossiche e il frutto può interagire con alcuni farmaci. Se avete intenzione di consumarlo regolarmente, accertatevi che non ha controindicazioni per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *