Vai al contenuto

In arrivo i treni turistici in Italia? Una vacanza alternativa, davvero interessante!

in treno

Scoprire la bellezza dell’Italia e le località meno turistiche, ecco l’obiettivo di Ferrovie dello Stato. Tra un po’ di tempo sarà possibile fare un giro meraviglioso su uno dei treni turistici d’epoca, in una tratta lenta e calma, come solo un viaggio di scoperta può essere. Noi, non vediamo l’ora di farlo!

Le tre linee di Treni Turistici Italiani?

Ci sono tre linee per tutti gli interessati: Lusso, Storici e Omnibus. Lusso è con l’Orient Express e i treni della categoria luxury come La Dolce Vita (dal 2024) e Venice Simplon Orient Express di Belmond, un treno di lusso che è già possibile vedere sulle tratte europee.

Sarà possibile viaggiare su treni Espresso e Storici grazie all’introduzione di nuovi collegamenti su tratte a medio e lungo raggio tra le principali città italiane e località di rilevante attrazione turistica, in alcun casi sono anche previsti viaggi notturni. I collegamenti offerti con treni Espressi saranno affidati a vetture anni ‘80 e ‘90 che saranno sottoposte a diversi lavori di ammodernamento e riqualificazione, si tratta di veicoli a uso esclusivamente turistico, i lavori verranno effettuati nelle officine ferroviarie di Rimini. Queste diventeranno una sorta di atelièr dei refitting di questo segmento, costituito da vetture in grado di offrire ambienti di servizio differenziati. Anche i treni storici e le relative corse saranno gestiti da FS Treni Turistici Italiani.

Ci saranno anche gli Omnibus–Regionali, ovvero servizi che garantiranno la circolazione di treni regionali nei week-end a tariffe vantaggiose e accessibili a tutti, su linee che attraversano territori ricchi di storia e con attrattive turistiche di rilievo. Anche in questo caso la programmazione del viaggio, le soste e gli orari saranno studiati per donare un’esperienza turistica senza precedenti.

Quando sarà possibile?

FS Treni Turistici Italiani acquisirà gli asset e i rotabili di Trenitalia che andranno a formare una flotta di treni italiani appositamente studiati per le esigenze del turista e che comprenderà anche le vetture del turismo religioso, ovviamente tutti i treni dovranno prima sottoporsi ai lavori di ammodernamento. In seguito verranno anche acquisiti immobili per la creazione di officine per le revisioni, interventi di manutenzione e altri scopi, inoltre tutto il personale sarà formato secondo gli standard turistici.

Oltre a rispondere alla crescente domanda di turismo ferroviario nel nostro Paese, FS Treni Turistici Italiani contribuirà quindi a promuovere un nuovo turismo veramente sostenibile, per raggiungere sia destinazioni note sia fuori dai classici circuiti. Considerando anche che FS Treni Turistici italiani possiede ben 400 treni storici, ci sono ottime premesse per la creazione di una rete ferroviaria turistica di rilievo internazionale.

Verso il 2030 si presume un aumento costante dei viaggiatori, infatti le stime indicano circa 2 miliardi di viaggiatori, la maggior parte di questi sceglierà l’Italia, soprattutto per i turisti che provengono dall’Asia. Sono 56 milioni i turisti annui che il nostro Paese accoglie e si stima un aumento fino ad arrivare a 75 milioni. Si tratta di cifre che portano l’Italia al quinto posto per numero di turisti. Queste iniziative ferroviarie non faranno altro che invogliare un turismo maggiore verso il nostro Paese, ci si aspetta infatti una risposta molto positiva da parte dei turisti, sia esteri che nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *