Vai al contenuto

Intestino pigro: come comportarsi a tavola, rimedi efficaci

Rimedi intestino pigro

Stitichezza, che stress: come combattere l’intestino pigro

Si tratta di un disturbo diffusissimo, che è diventato estremamente comune nei paesi più sviluppati e in cui lo stress è un tratto ahimé caratterizzante del quotidiano: l’intestino pigro. Sapete che interessa una persona su cinque in Italia? Colpisce indifferentemente uomini e donne, e può cagionare disturbi sempre più seri e invalidanti. Non solo quindi gonfiore, senso di pesantezza e dolori addominali: la stitichezza può influenzare tutti gli aspetti della nostra vita, in modo davvero negativo.

Come possiamo combatterla?

Certamente l’alimentazione è il primo aspetto da considerare, essendo il fattore più determinante nell’insorgenza della stipsi.

In questo articolo vi consiglierò i cibi da preferire, perché aiutano la peristalsi (ovvero, incrementano la mobilità intestinale) e riducono l’infiammazione dell’intestino.

Infatti è fondamentale partire dal cibo per combattere questa “battaglia”. 

Il ricorso ai lassativi dovrebbe essere ridotto il più possibile, perché causano una progressiva assuefazione. Più ne prendete e più rischiate di aumentare il problema, che diventerà via via sempre più difficile da combattere.

Il migliore alleato contro l’intestino pigro: le fibre

Le fibre sono fondamentali per assicurare una corretta attività intestinale.

Abbiamo bisogno di apportare nella nostra dieta sia le fibre solubili (ovvero quelle presenti nella frutta e nella verdura) sia quelle insolubili (presenti nei cereali come grano, mais, riso).

Le prime sono più facilmente assimilabili dal nostro organismo e non causano effetti collaterali negativi e fastidiosi come colite e meteorismo. In una corretta alimentazione anti stitichezza, dovrebbero essere presenti entrambe le tipologie di fibre. 

In ogni caso, le fibre permettono l’aumento di velocità del transito intestinale oltre ad apportare altri benefici per il nostro organismo, come ad esempio il prolungamento del senso di sazietà.

In ogni vostro pasto non dovrebbero mancare frutta e verdura, in particolare per la frutta:

● kiwi

● pere

● melone

● mela cotogna

● fichi

e per la verdura:

● carote (meglio se cotte)

● asparagi

● cavoii

● broccoli

● zucchine

● fagiolini

● carciofi

Altri alimenti consigliati sono

frutta secca

i legumi secchi come fagioli e lenticchie, così come la frutta secca (in particolare le prugne) e la frutta oleosa (ad esempio mandorle e nocciole).

La frutta oleosa va però consumata in piccole quantità, poiché altamente calorica e un eccessivo consumo è controindicato se siamo in presenza di stitichezza accompagnata da necessità di perdita di peso.

Inoltre, andrebbero eliminati o ridotti dalla dieta alimenti raffinati come il pane bianco e i farinacei, privilegiando alimenti integrali come orzo e farro.

Se soffrite di intestino pigro, dovreste anche eliminare dalla vostra tavola insaccati (come il prosciutto) carni rosse e formaggi, specie quelli stagionati. Va anche ridotto il consumo di tè e vino, alimenti che contengono i tannini ovvero sostanze con spiccate proprietà astringenti.

L’intestino pigro si combatte bevendo!

Per aiutare l’effetto delle fibre, è necessario bere almeno 1,5 litro di acqua al giorno, non gassata, possibilmente ricca di magnesio e di solfati che hanno delle blande proprietà lassative. 

Insieme all’acqua contenuta nella frutta e nella verdura, sarà quindi decisamente potenziato l’effetto delle fibre. L’importante è bere sempre durante il giorno, in maniera costante. Ricordatevi quindi di portare sempre con voi una bottiglia d’acqua, sarà un prezioso alleato contro l’intestino pigro!

Combattere la stitichezza a partire dalla colazione

Per liberarsi una volta per tutte della stitichezza, consiglio di partire con una colazione che preveda un frutto, latte di riso o soia, e uno yogurt con crusca di frumento.

La crusca vi permetterà di fare il pieno di fibre perché questo alimento ne è composto al 50%.

Voglio poi darvi un consiglio spassionato: provate anche ad aggiungere nella vostra dieta  i semi di lino e i semi di chia che sono a mio avviso un alimento eccellente per combattere la stitichezza.

Provate ad aggiungerli alle vostre insalate, in una zuppa, o alle verdure cotte. 

Oltre a dare gusto maggiore, potranno essere un rimedio davvero salutare contro il vostro intestino pigro.

Anche voi dovete combattere con un intestino pigro? Quali sono i rimedi che adottate?

Spero che le dritte di questo articolo vi siano utili, a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *