L’albergo con vista sul Pianeta rosso; non è finzione!

Vi piacerebbe soggiornare in un albergo con vista su Marte? Ci avete mai pensato? E’ (forse) una questione di tempo e tutto sarà possibile. Anche se, in realtà, il progetto esiste già, e questa volta non si tratta di un film di fantascienza. Potrete dormire in capsule spaziali con viste su un enorme razzo, circondati da terra rossa. Vediamo assieme dove e com’è possibile.

I film e libri che immaginano la vita su Marte

Non esiste un vero albergo su Marte, ma ci sono alcuni film e libri che immaginano come sarebbe vivere sul pianeta rosso. Ad esempio, il film The Martian del 2015 racconta la storia di un astronauta che rimane bloccato su Marte e cerca di sopravvivere. Il film è stato girato in parte in Giordania, nella valle di Wadi Rum, che ha un aspetto molto simile a quello di Marte.

valle di wadi rum
valle di Wadi Rum

Il progetto tedesco di creare il primo hotel di Marte sulla terra

Vi portiamo in Germania, in Baviera, nella zona industriale di Auerbach, una cittadina di 9 mila abitanti tra Norimberga e Bayreuth. In questa località esiste un progetto innovativo che dovrebbe vedere la luce nel 2026. Quello che dovrebbe nascere è un paesaggio marziano e il primo hotel del pianeta rosso sulla terra. Il progetto ha un budget di 40 milioni di euro e prevede la creazione di una struttura alberghiera in cui si vivranno l’atmosfera e gli scenari di Marte.

L’inventore del primo hotel marziano

L’idea è di Gerald Stelzer, che ha già un albergo nell’ex prigione di Amberg. il progetto è firmato da Karin Muller, che ha già pensato di collocare l’albergo al centro di un cratere che porta i segni dell’impatto di un meteorite.

I dettagli fantasiosi, dai tunnel della luce alle asciugatrici automatiche

Saranno i dettagli a fare dell’Auerbase un’esperienza futuristica. L’albergo offrirà 100 capsule da due persone per dormire. Ma in camera si arriverà dopo un percorso che partirà dal parcheggio e che prevede una gita nello spazio e nel tempo. In un tunnel, suoni e luci daranno la sensazione di viaggiare alla velocità della luce.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Non è prevista, naturalmente, la tradizionale reception, ma solo un ologramma. E non pensate che vi saranno lenzuola sui letti, bensì sacchi lavabili. E nemmeno vi potrete asciugare con asciugamani nei bagni, ma con asciugatrici simili a quelle degli autolavaggi.

Per girare sul pianeta rosso nessun problema di outfit; potrete indossare solo una tuta spaziale, mentre i pasti saranno a base di prodotti che si potrebbero portare su Marte. Scordatevi bistecche e ostriche.

Il progetto è davvero una scommessa. In molti stanno cercando di bloccarlo perché per la sua realizzazione è previsto lo stroncamento della vegetazione esistente, poiché sul pianeta rosso non ci sono alberi né prati.

Staremo a vedere. Intanto, che sia una visione futuristica del turismo non è in discussione. Ma toglietemi una curiosità: voi, i pasti degli astronauti, li vorreste al posto delle bistecche? Eh!

Condividi con i tuoi amici…

Lascia un commento

Change privacy settings