Vai al contenuto

Le 10 regole del bucato perfetto, non andrai mai più in lavanderia!

bucato perfetto

Non siete soddisfatte dal vostro bucato? Vi capita che le vostre amiche vi raccontino che i vestiti escono dalla lavatrice lindi e perfettamente profumati e non hanno bisogno neanche di essere stirati, mentre voi combattete regolarmente con cattivi odori, pieghe ribelli e capi scoloriti? Che fare? In realtà, fare un bucato perfetto non è un segreto. A volte basta conoscere qualche regola e non commettere errori comuni, come per esempio utilizzare troppo detersivo. Ma è solo un esempio. Allora, vediamo come possiamo rimediare agli errori più comuni con queste 10 regole.

bucato perfetto 1
bucato perfetto 1

Le regole del bucato perfetto

Come vi dicevo, per fare il bucato perfetto, basta prestare un po’ di attenzione alle regole ed entrare in confidenza con le esigenze della vostra lavatrice, per capire come sfruttare al massimo i programmi di lavaggio. I numeri non sono scritti per emulare l’orologio né per sfidare la vostra conoscenza delle matematiche. Prendetevi cura della vostra lavatrice e acquistate prodotti anticalcare; controllate sempre che nelle tasche dei vestiti non ci siano piccoli pezzi che possono intasarla. E utilizzate detersivi di qualità. Vediamo come possiamo fare per un risultato da lavanderia!

  1. Prima regola: dividete i capi in funzione del colore e del materiale, per evitare che si scoloriscano o si rovinino. Non solo i colori devono essere separati, ma anche i tessuti, che hanno bisogno di temperature e tempi di lavaggio diversi. Un’ottima soluzione è usare una lavatrice intelligente che riconosca il tipo di tessuto e scelga, al posto vostro, il programma più adatto;
  2. La seconda regola è quella di leggere sempre le etichette dei capi, dove si trovano i simboli di lavaggio che indicano la temperatura, la centrifuga, l’asciugatura e altri trattamenti;
  3. Terza regola: dosate il detersivo con accortezza, senza esagerare. Potrebbero lasciare residui che andrebbero a irrigidire i capi. Meglio usare detersivi ecologici ed ecocompatibili, che non inquinano l’ambiente e non irritano la pelle. Se vi va, preparate un ammorbidente naturale con aceto di mele, acido citrico e oli essenziali;
  4. La quarta regola è: evitate di usare l’acqua troppo calda, che può restringere o deformare i capi. In generale, i capi colorati e sintetici vanno lavati a 30°, i capi delicati e la lana a freddo, i capi bianchi e gli strofinacci a 60°;
  5. Quinta regola: fate attenzione alle macchie e pre-trattatele prima del lavaggio. Potete usare, sia prodotti specifici che rimedi naturali, come limone, bicarbonato, perossido di idrogeno o sapone di Marsiglia;
  6. Sesta regola: asciugate i capi con cura, per evitare cattivi odori o muffe. Se usate l’asciugatrice, seguite le indicazioni dell’etichetta e usate palline di lana per rendere i capi più morbidi. Se stendete all’aria aperta, evitate il sole diretto e riponete gli abiti stesi bene per evitare le pieghe;
  7. Settima regola: stirate i capi quando sono ancora umidi, per facilitare la rimozione delle pieghe. Usate il ferro a vapore e regolate la temperatura in base al tipo di tessuto. Prenderete maggiore confidenza se usate uno spray stirante naturale con acqua e amido di mais;
  8. Ottava regola: riponete i capi in modo ordinato e pulito, per evitare che si sporchino o si stropiccino. Usate dei sacchetti di cotone o di carta per proteggere i capi delicati o fuori stagione e inserite dei profumatori naturali, come lavanda o cedro.
  9. Nona regola: curate la manutenzione della lavatrice, in modo da garantire un lavaggio efficace e sicuro. Una volta al mese, fate un lavaggio a vuoto con aceto o bicarbonato per eliminare il calcare e i residui di detersivo. Pulite anche il filtro, il cestello e il cassetto;
  10. Decima regola: seguite sui social i consigli di chi ha esperienza e passione per il bucato; ci sono molte influencer che dispensano suggerimenti utili e divertenti sui loro profili social. Seguitissimi sono: La Casa di Mattia, Titty e Flavia (soluzioni di casa), Luca Guidara, Giulia Groppo (YesYouCandeggina) e Ariella (Mamma chepulito)
bucato perfetto
bucato perfetto

Se seguite regole riuscirete ad avere un bucato perfetto, con panni puliti, freschi e morbidi. E vedrete come, a lungo andare, risparmierete molto di più di quanto pensate, perché i vostri abiti non vi sembreranno affatto vecchi o scoloriti e non sentirete il bisogno di sostituirli. Provateci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *