Vai al contenuto

Ogni quanto sostituisci le lenzuola? Sicuramente sbagli! Attenzione agli acari

lenzuola

Vi siete mai dati un termine per sostituire le lenzuola? Dipende forse dalla stagione? Ci pensa il vostro aiuto domestico a sostituirle e stirarle? La verità è che trascorriamo circa un terzo della nostra esistenza tra le lenzuola, a contatto diretto con loro, eppure spesso dedichiamo più attenzioni a lavare i vestiti (che indossiamo ogni tanto) che alla biancheria da letto. Per parlare, se ne parla poco, ma noi oggi vogliamo fare un punto sull’argomento.

I dati variano tra uomini e donne

I sondaggi indicano che circa la metà dei maschi single intervistati attendono fino a quattro mesi prima di cambiare e lavare le lenzuola. Addirittura, il 12% ha ammesso di occuparsene solamente quando se ne ricorda. Per control il 62% delle donne single ha dichiarato che cambia e lava le lenzuola ogni due settimane. Le coppie di conviventi affermano di occuparsene in media ogni tre settimane.

Le raccomandazioni degli esperti, una volta a settimana

La maggior parte degli esperti consiglia di cambiare le lenzuola ogni settimana, anche se è accettabile farlo ogni due settimane in bassa stagione. Il motivo è igienico. Il nostro organismo è sempre attivo e produce costantemente scorie, che sono i prodotti di scarto del metabolismo. Oltre al sudore, ci sono anche le cellule morte della pelle, i capelli e i peli che hanno finito il proprio ciclo di vita.

In un solo giorno un essere umano perde circa 5 miliardi di cellule epiteliali. Ipotizzando 8 ore di sonno, significa che lasciamo sulle lenzuola fino a 1,6 miliardi di cellule di pelle morta, poche decine di milligrammi, ma sufficienti per sfamare una enorme quantità di acari.

Le lenzuola bianche e colorate, diversi accorgimenti

Se le lenzuola sono bianche o di colore chiaro, è preferibile lavarle con acqua calda (tra 60 e 70 gradi) e sapone neutro, per eliminare meglio le macchie e le impurità. Se le lenzuola sono colorate o stampate, si può usare acqua tiepida (tra 40 e 50 gradi) e un detersivo delicato, per preservare i colori. In entrambi i casi, è bene asciugare le lenzuola al sole o nell’asciugatrice, per uccidere gli eventuali acari rimasti.

Le lenzuola nuove, lavarle prima di usarle

Lavate in lavatrice le lenzuola appena comprate prima di usarle, perché spesso il loro tessuto viene trattato con prodotti per ridurre le pieghe oppure con coloranti aggressivi. Questa precauzione dovrebbe essere seguita soprattutto nel caso di lenzuola per i letti dei bambini o se avete particolari allergie o la pelle molto sensibile.

Gli acari che vivono nei materassi

I nostri scarti aiutano a prosperare gli aracnidi che si nascondono nei materassi e in molti tessuti e che si riproducono in fretta. Il materasso e le lenzuola sono un terreno fertile ideale per molti acari, che possono causare allergie e irritazioni della pelle.

L’accumulo di polvere, sudore e altre scorie sulle lenzuola rende il tessuto meno traspirante, riducendo la circolazione dell’aria e i meccanismi di traspirazione. Naturalmente questo intasamento non si verifica in una notte, ma giorno dopo giorno e da ciò derivano i consigli sulla frequenza con cui lavare la biancheria da letto.

Un normale lavaggio settimanale in lavatrice, anche a basse temperature, consente di eliminare la maggior parte della sporcizia dalle lenzuola e di mantenere un ambiente meno accogliente per gli acari e per altri microrganismi. Nella stagione calda è consigliabile lasciare asciugare le lenzuola all’esterno, possibilmente al sole, in modo da sfruttare i raggi ultravioletti, che contribuiscono a uccidere alcuni tipi di microrganismi.

Le federe, lavale frequentemente

Le federe dei cuscini, essendo più a contatto con il viso e i capelli, richiedono una maggiore attenzione e andrebbero cambiate almeno due volte a settimana. Anche i cuscini stessi vanno lavati periodicamente, seguendo le indicazioni dell’etichetta. Se hanno un’imbottitura naturale, portateli in tintoria; se hanno un’imbottitura sintetica, si possono lavare in lavatrice a bassa temperatura. Acquistate federe in tinta unita per poterle sostituire più spesso delle lenzuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *