Vai al contenuto

Ogni rana canta con il proprio accento, lo sapevi?

rana

Vi piacciono le rane? Sicuramente, vi piacciano o no, le avrete sentite cantare, in maniera diversa perché sono diverse, anche se all’apparenza hanno il medesimo aspetto. Le rane sono animali anfibi che emettono suoni per comunicare tra loro. Il canto delle rane è un modo per esprimere le loro emozioni, il loro stato d’animo e le loro intenzioni, un linguaggio esplicito che intende attirare l’attenzione in diveerse occasioni. Vediamo come emettono i suoni le rane e in quali occasioni.

La laringe e i sacchi vocali, che consentono alle rane di cantare

Per produrre i suoni, le rane usano un organo chiamato laringe, che si trova nella gola. La laringe contiene delle corde vocali che vibrano quando l’aria passa attraverso di esse. Le rane possono modificare il tono, il volume e la durata dei suoni variando la tensione delle corde vocali e la pressione dell’aria.

Ionltre, questi anfibi hanno anche dei sacchi vocali, che sono delle estensioni della cavità orale che si gonfiano quando le rane cantano, e che servono a amplificare il suono e a modificarne la qualità. Alcune rane hanno un solo sacco vocale, altre ne hanno due, e altre ancora ne sono prive.

A cosa serve il canto delle rane?

Il canto delle rane è uno dei fenomeni più affascinanti del mondo animale, ma, a cosa serve?

Ad attrarre le femmine

I maschi cantano durante la stagione riproduttiva per segnalare la loro presenza e la loro disponibilità a riprodursi. Il canto serve anche a competere con altri maschi e a stabilire il proprio territorio;

A difendersi dai predatori

Le rane cantano per avvertire i potenziali predatori della loro tossicità o della loro capacità di fuggire. Alcune rane hanno anche un canto di allarme che usano per avvisare i membri del proprio gruppo di una minaccia imminente;

A coordinarsi con gli altri

Le rane cantano per sincronizzare le loro attività con quelle degli altri membri della loro specie. Ad esempio, alcune rane cantano in coro per creare un effetto sonoro che confonde i predatori.

Gli accenti diversi delle rane

 Secondo studi recenti, le rane hanno accenti diversi. Un esperimento di citizen science in Australia, chiamato FrogID, ha permesso di studiare nel dettaglio i richiami delle rane banjo (appartenenti al genere Limnodynastes ), e di scoprire che ogni rana ha un “accento” diverso, che non dipende solo dall’habitat, ma anche da altri fattori come il clima, la competizione acustica e il disturbo umano. Un altro studio dell’UNSW Sydney e del Museo australiano ha analizzato i richiami di circa 700 rane e ha trovato che i singoli animali hanno accenti diversi, che potrebbero servire a evitare l’ibridazione con altre specie. Senza dubbio si può dire che sono animali comunicativi e hanno una vasta gamma di suoni, soprattutto durante la stagione riproduttiva

rana,proprio accento,citizen science,Australia,habitat,clima,predatori,laringe

Il prossimo passo, sempre grazie a FrogID, sarà di ripetere l’esperimento su altre specie di rane, per capire come nascono i loro accenti, e se l’habitat c’entra qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *