Vai al contenuto

Panforte, il dolce di Natale dei senesi – ricetta originale toscana

panforte di siena

Un dolce medievale tipico della tradizione senese, da preparare durante le feste di Natale. Oggi di Indicazione Geografica Protetta, in passato era un dolce riservato alla nobiltà, la cui ricetta era custodita gelosamente dai Medici e Speziali di Siena. Un dolce saporito composto da mandorle, canditi, miele e spezie, apprezzato in tutto il mondo.

Il Panforte (detto anche Panpepato), ha la sua origine intorno all’anno Mille, periodo in cui era semplicemente un pane arricchito di spezie e pepe. 

La ricetta moderna risale al 1879, quando i senesi crearono una versione più delicata per la visita a Siena della regina Margherita. Una ricetta veloce e gustosa da portare in tavola per le feste. Andiamo a vedere gli ingredienti necessari e le fasi della preparazione da seguire con attenzione.

Leggi anche: Creare le candele decorate fatte in casa – idea regalo natalizia ECONOMICA

Panforte ricetta

Ingredienti per il panforte 

  • 400 g di mandorle
  • 100 g di scorza di arancia candita
  • 100 g di scorza di cedro candita
  • 150 g di farina tipo 0
  • 10 g di miscela di spezie (mezzo cucchiaio di: noce moscata in polvere, chiodi di garofano in polvere, coriandolo in polvere, cannella in polvere, zenzero in polvere)
  • 150 g di miele millefiori o di arancia
  • 150 g di zucchero a velo
  • 30 ml di acqua
  • Ostia alimentare per il fondo del Panforte (opzionale)
  • Zucchero a velo per decorare

Come fare il panforte di Siena 

Preparare lo stampo a cerniera rivestendolo con carta forno e inserire sul fondo l’ostia.

Preriscaldare il forno a 180 gradi. Tostare nel forno le mandorle per pochi minuti sempre a 180 gradi.

Tagliare a piccoli pezzetti il cedro e l’arancia candita. 

In una ciotola grande mescolare insieme la farina, le spezie, e i pezzetti di scorze canditi e le mandorle tostate.

Preparazione dello sciroppo

In un pentolino versare il miele, l’acqua e unire lo zucchero a velo, mescolare il tutto a fuoco basso. Una volta a bollore, assicurarsi che lo sciroppo abbia un odore profumato e un tipico colore ambrato.

Versare lo sciroppo nella ciotola ed amalgamare tutti gli ingredienti (il colore comincerà a diventare molto scuro).

Inserire il composto nello stampo e schiacciarlo bene con un cucchiaio o con le mani.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 30-35 minuti.

Estrarre il dolce dal forno e lasciarlo raffreddare (almeno 30 minuti). Staccare delicatamente la carta dal panforte.

Continuare con il raffreddamento del dolce per qualche minuto. Completata la procedura, decorare con abbondante zucchero a velo (creando il panforte detto Margherita). 

Servire in tavola.

La preparazione del tuo Panforte è conclusa con successo, ora puoi portarlo in tavola ed offrirlo ai tuoi ospiti durante le festività natalizie, ti consiglio di accompagnarlo con un buon Vin Santo del Chianti, o un Moscadello di Montalcino.

Consigli e varianti

A conclusione di questa preziosa ricetta, è arrivato il momento di consigli utili e delle varianti applicabili. 

Lo zucchero a velo per la decorazione serve per creare la versione di Panforte Margherita, altrimenti puoi decorarlo con il cacao in polvere, la versione del Panforte Nero. 

Se non siete amanti dei canditi potete sostituirli con i fichi secchi o frutta disidratata di altra tipologia. 

Puoi conservare il Panforte per molti giorni basterà lasciarlo in un luogo fresco e asciutto, riparato dal sole e coprirlo con una pellicola trasparente o in una campana di vetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *