Vai al contenuto

Pentole e padelle: come pulirle alla perfezione senza sforzi

Quante volte ci hai rinunciato? Le pentole e le padelleincrostate o unte, sono un vero dramma per chiunque cucini. Scopriamo insieme tutti i rimedi per farle tornare come nuove!

Come pulire il fondo delle pentole

Dopo aver utilizzato tante volte una padella può capitare che il fondo si bruci. Lavarlo con semplici detergenti per i piatti può non bastare, ma ecco un efficace trucchetto.

Bagnare il fondo e le parti esterne della padella o della pentola con dell’aceto. (Per facilitare questa operazione, si può usare uno spruzzino). Successivamente, coprire la superficie bagnata con del bicarbonato. Lasciar agire il composto, che nel frattempo diventerà schiumoso, per circa 10 minuti. Strofinare energicamente con una spugna abrasiva fin quando tutto il nero verrà eliminato.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

Come pulire le pentole incrostate

Portare a bollore un poco di acqua con dell’aceto, versare sul fondo della stoviglia incrostata e unire un poco di bicarbonato, si creerà una schiuma, è normale! Ora lasciar agire per 10 minuti, e poi con una spugna rimuovere le incrostazioni che si saranno ammorbidite e sciolte.

Come togliere il nero dall’interno di pentole in acciaio

Per una rimozione efficace, è utile mettere nella pentolapiena di acqua bollente 2 cucchiai di bicarbonato di sodio o, in alternativa, 2 cucchiai di aceto bianco. Lasciate in ammollo la pentola per almeno 1 ora. Dopodiché, munirsi di una spugnetta per strofinare la superficie bruciata.

Come togliere l’unto dalle padelle 

Un metodo infallibile per liberarsi dell’unto dalle pentole è quello di immergerle in un bagno di aceto. Dopo aver eliminato i residuo dal fondo cottura e dai bordi immergerle in una bacinella di acqua tiepida. Aggiungere mezzo bicchiere di aceto bianco e bicarbonato. Lasciar agire e risciacquare con acqua e detersivo.

Come togliere le incrostazioni dalle padelle antiaderenti

Basterà riempire il lavello della cucina con acqua calda e poi aggiungere 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e ½ cucchiaino di detersivo per piatti dall’azione sgrassante. Abbiate cura di mescolare bene, poi immergere la pentola (o la padella) e lasciate in ammollo per almeno 15 minuti.

Come pulire la piastra in ghisa

Come prima cosa bisogna utilizzare una spugna normale, così da eliminare lo sporco più grossolano. Subito dopo è necessario usare una spugna abrasiva, così da ottenere una pulizia approfondita, andando ad eliminare lo sporco più incrostato, soprattutto intorno agli intagli della piastra, all’interno e sulla parte inferiore. Per ottimizzare il risultato usate del bicarbonato di sodio applicandolo a secco e in modo abbondante sulla piastra e per poi procedere sempre con la spugna. Il bicarbonato in questo caso svolge una leggera ed efficace azione abrasiva oltre che rivelarsi un ottimo mangiaodori. A lavoro ultimato provvedete ad un risciacquo e alla successiva asciugatura con un panno pulito.

Leggi anche: Come togliere il calcare dalle superfici: i rimedi più efficaci

Come togliere il calcare dalla pentola della pasta

Continua dopo gli annunci...

L’aceto di vino bianco è senza dubbio il metodo migliore e più efficace per eliminare il calcare da pentole e stoviglie, sopratutto se cercate una soluzione ecologica. Riempire la pentola che si vuol pulire con acqua calda e aceto: portate il composto a bollore, spegnere il fuoco e far riposare per due ore, prima di lavare con acqua e sapone.

Conosci altri trucchi o rimedi della nonna per pulire pentole e padelle? Suggeriscile nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *