Vai al contenuto

Perché le patatine fritte restano sempre fragranti? Il segreto è il Map

patatine

Vi piacciono le patatine fritte? Intendo, non quelle fatte in casa: quelle in busta, note anche come “chips“. Quelle amate e odiate perché “una tira l’altra”. Di fatto, le chips sono uno degli snack più amati e diffusi al mondo: spesso accompagnano gli aperitivi, le merende, uno spuntino al mare; aiutano a colmare l’attesa in aeroporto, e ci salvano quando dobbiamo rimediare un mancato contorno. Quello che attira spesso l’attenzione e le rende ambite è la loro croccantezza. Ma sapete perché restano sempre fragranti finché non si apre la busta? Troviamo assieme la risposta.

La fragranza delle patatine fritte, “colpa” dell’azoto

La risposta al perché le chips restano sempre croccanti è semplice: si tratta di un trucco chimico, che sfrutta le proprietà dell’azoto molecolare (N2). L’azoto è un gas incolore, inodore, insapore e innocuo per la nostra salute, che costituisce circa l’80% dell’aria che respiriamo. Questo gas ha la capacità di impedire l’ossidazione e la degradazione degli alimenti, rallentando la crescita di microrganismi e conservando il sapore, il colore e la consistenza delle patatine. Per questo motivo, nei pacchetti di patatine non c’è semplice aria, ma azoto puro o una miscela di azoto e altri gas. L’azoto permette quindi di mantenere le patatine fritte come se fossero appena fatte, anche se sono state prodotte molto tempo prima

La conservazione MAP, o Modified Atmosphere Packaging, anche per altri cibi

Il metodo di conservazione appena descritto si chiama Modified Atmosphere Packaging (Map) ed è usato anche per altri cibi “fragili” che non possono essere sottoposti al sottovuoto, come le carni, i salumi e i pesci, le verdure e il pane.

ll MAP per cani e pesci

Per carni rosse, salumi e alcuni pesci si usano miscele molto ricche in ossigeno (80% circa) per mantenere la colorazione naturale del prodotto; per carni bianche o cotte, invece, è preferibile una maggiore concentrazione di anidride carbonica (CO2 ).

Il MAP per frutta e verdura

Il metodo Map aiuta a mantenere la freschezza e la croccantezza della frutta e della verdura, rallentando il processo di maturazione e invecchiamento. La miscela di gas più usata è quella composta da azoto e anidride carbonica;

Il MAP per pane e prodotti da forno

Il metodo Map permette di evitare la formazione di muffe e la perdita di umidità del pane e dei prodotti da forno, garantendo una maggiore shelf life. La miscela di gas più adatta è quella formata da azoto e anidride carbonica.

Le patatine fritte, da consumare con moderazione

Ovviamente, non intendiamo dire che le patatine fritte siano salutari o che si possano mangiare ogni giorno, dato che sono ricche di grassi saturi, sale e calorie, e possono causare problemi di salute come obesità, ipertensione e malattie cardiovascolari. Per questo motivo è bene consumarle con moderazione e preferire altri metodi di cottura delle patate, come la bollitura o la cottura al forno. Questo come regola base. Tuttavia, se qualche volta le consumate in compagnia, anche al momento dell’aperitivo, serviranno a mettervi di buonumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *