Vai al contenuto

Pulizie di primavera: trucchi per fare bene e in fretta

Siete anche voi preoccupate per le pulizie di primavera?

Questo è il momento giusto per metterci mano, riordinare il vostro guardaroba e disfarvi di ciò che non volete più.

In questo articolo, vi parlerò di come fare e gestire le pulizie di primavera, con i migliori trucchi per farle bene e in fretta.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

La vostra casa sarà finalmente liberata dal caos e affronterete con maggiore leggerezza i mesi prossimi, dedicate a giornate più lunghe e si spera, piene di sole. 

Ovviamente, l’organizzazione della vostra attività è il primo passo da considerare.

Vediamo insieme come fare.

Come organizzare le pulizie di casa

Da dove iniziare le vostre pulizie di primavera? Io vi consiglio di partire suddividendo bene i compiti, magari facendovi aiutare da foglio e penna o da una app come Google Keep o Todoist. 

Vi troverete quindi davanti lo “scheletro” delle varie attività e non sarete più preoccupate di trovarvi faccia a faccia con un lavoro noioso e.. insormontabile!

Non dovrete pensare di incappare in un imprevisto, ma semplicemente vi rimarrà da affrontare quanto avete stabilito di fare, procurandovi ciò che vi serve (esempio, scatole dove riporre gli abiti, sacchi sottovuoto, prodotti per la pulizia..).

Sarà necessario stabilire delle priorità, ad esempio mettendo nella posizione top i lavori più pesanti, o a vostro avviso, più urgenti/importanti.

Leggi anche: Pulizie di primavera: i 5 consigli delle esperte!

Basterà guardarvi attorno per capire da cosa partire: sgabuzzino pieno di cianfrusaglie e oggetti inutilizzati? Armadi strapieni di indumenti che non si indossano da tempo? Balcone o giardino infestato da erbacce?

Saprete certamente cosa mettere in pole position delle vostre pulizie di primavera.

Pulizie di primavera: primo passo il Decluttering, ovvero “eliminare il superfluo”

Continua dopo gli annunci...

pulizie di orimavera
pulizie di orimavera

Nell’ultimo periodo questo termine è divenuta una parola d’ordine per chiunque voglia approcciarsi ad una sana gestione della propria abitazione: il cosiddetto decluttering

Il suo significato letterale è quello di “rimuovere la confusione”, ma ormai esprime sostanzialmente la necessità di fare ordine, eliminando tutto il superfluo. 

Si tratta di un vocabolo che raccoglie un senso importante: guardandoci attorno e cogliendo ciò che non ci serve più (siano essi mobili, vestiti, suppellettili..) riusciamo a scoprire, attraverso gli oggetti, cosa veramente ci è necessario e cosa no. Io opero il decluttering almeno due volte l’anno e devo dire che mi ha aiutato molto a “riordinare” il mio passato e a stabilire le giuste priorità.

Come dice l’autrice del bestseller “Il magico potere del riordino”, Marie Kondo, “riordinando si mette in ordine il passato”. 

Organizzare le pulizie di primavera e “liberandoci” di cosa non usiamo e che  comunque non ci serve più, diamo uno sguardo importante dentro noi stesse, aprendoci maggiormente verso il futuro.

Leggi anche: Pulizie domestiche: ogni quanto dovremmo spolverare?

Organizzazione delle pulizie domestiche 

Una volta che abbiamo eliminato il superfluo (o almeno, il decluttering per me è il primo passo delle pulizie di primavera..) parliamo delle vere e proprie pulizie!

E’ arrivato il momento di pulire tende, materassi, copridivani, tappeti: ebbene sì! nelle pulizie di primavera includiamo proprio le pulizie dei tessuti.

In particolare, per i materassi sarà importante arearli e girarli. Molti tipi di materasso hanno anzi un lato invernale e un lato estivo, se non lo avessero potete girarlo di 180° in modo che non si affossi.

Usate poi del prezioso bicarbonato per spargerlo sul materasso e cuscini, per poi aspirarlo dopo una quarantina di minuti: questo assicurerà un’ottima igienizzazione, profonda e prolungata nel tempo.

Potete procedere al lavaggio delle tende in lavatrice, mentre per i tappeti potrete (senza andare in lavanderia) passare alla loro pulizia con un energico battipanni e una spolverata di bicarbonato, come fatto per cuscini e materassi (in alternativa, l’aspirapolvere o uno strumento a vapore va benissimo).

Ovviamente, per le pulizie di primavera un ottimo aspirapolvere è il migliore alleato, perché aiuta a catturare lo sporco in ogni anfratto della vostra casa. 

In fatto di organizzazione, vi ricordo che si deve procedere nella pulizia dall’alto verso il basso! In questo modo, potrete risparmiarvi la sorpresa di sporcare dove avete appena pulito.

Che ne pensate dei miei consigli?

Avete qualche altro trucco o consiglio per fare bene e in fretta le pulizie di primavera?

Condividetelo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *