Vai al contenuto

Rimedi per la condensa sulle finestre: come evitare l’umidità

Rimedi per la condensa sui vetri

Tutti i rimedi per la rimuovere la condensa sulle finestre, evitando la formazione dell’umidità.

In inverno, uno dei problemi più comuni per le nostre abitazioni è quello della condensa alle finestre. 

In questo articolo vi parlerò dei migliori rimedi per la condensa sulle finestre, ovvero come evitare l’umidità che può anche danneggiare l’intonaco, i pavimenti in parquet e i mobili in legno, oltreché  favorire l’insorgenza di muffe che proliferano in ambiente umido.

La condensa sulle finestre si forma in seguito alla umidità eccessiva, l’aria calda dentro le case si condensa sui vetri freddi. Può anche generarsi tra i vetri delle finestre con doppio vetro, ad indicare che la sigillatura tra i vetri non funziona più a dovere. La condensa invece che vediamo esternamente ai vetri, è quella generata dalla rugiada e non ha impatto sulle nostre abitazioni, quindi non dobbiamo preoccuparcene.

Come evitare l’umidità dentro casa ed evitare la formazione di condensa sui vetri

Per prevenire la formazione della condensa, è utile installare un igrometro che misuri l’effettivo tasso di umidità dell’aria. Quando il tasso è maggiore del 50% è necessario intervenire prontamente. Con una temperatura interna di 20 gradi, il giusto grado di umidità deve essere intorno al 40%.

Come? Vediamo i consigli che ho selezionato per voi al fine di liberarsi di questo fastidioso problema:

● si possono introdurre delle ventole e prese di aria soprattutto in luoghi come il bagno e la cucina, dove l’umidità è generalmente maggiore, ma volete evitare di tenere aperte per troppo tempo le finestre a causa del freddo; in tal caso, l’utilizzo di una cappa aspirante sarà fondamentale mentre in bagni che hanno solo un piccolo sfogo esterno sarebbe consigliato di installare una ventola di aspirazione che permetta il ricambio dell’aria

● la condensa tende a formarsi di meno se i termosifoni sono collocati sotto le finestre e quando si ha in casa una temperatura costante di 20° C.

● consiglio di tenere la porta chiusa in cucina e in bagno (quando si usa il bagno e la doccia) per non far propagare l’umidità in altri ambienti  

● un altro accorgimento è quello di tenere fuori dall’abitazione le piante, che sono grandi produttrici di umidità

● consiglio anche di far asciugare i panni esternamente alla abitazione, sempre per ridurre l’umidità generale dell’appartamento  

● utilizzare un deumidificatore, permetterà di ridurre la condensa: può essere  utile accenderlo periodicamente in bagno, in lavanderia, in cucina o nelle altre stanze maggiormente coinvolte dalla condensa. 

● sarebbe bene evitare di stendere i panni in casa, ma se siete obbligati a farlo, utilizzate un deumidificatore nella stanza in cui si trova lo stendibiancheria.

● installare dei ventilatori a soffitto, anche nei mesi invernali; la circolazione dell’aria nell’appartamento ridurrà la condensa sulle finestre

● arieggiare spesso gli ambienti, per permettere il ricircolo dell’aria, ed aprire anche le tende, in modo che l’aria naturalmente possa asciugare i vetri

● se anche dopo aver aperto le finestre e aver ventilato la stanza sono ancora presenti delle tracce di condensa sui vetri, potrete intervenire manualmente passando un panno in microfibra

● installare infissi con doppi vetri; se il problema della condensa sulle finestre è molto frequente, potrebbe essere arrivato il momento di sostituire i vecchi serramenti con nuovi infissi con doppi vetri, che permettono di limitare questo fenomeno e permettono anche un maggiore risparmio energetico.

Rimedi per la condensa tra i vetri

condensa

Quando la condensa si è formata tra i vetri, in tal caso sarà obbligatorio dover cambiare i vetri, se non l’intera finestra. Purtroppo in questo caso non vi sono altre soluzioni, in quanto la condensa formata tra i pannelli di vetro non è rimovibile.

La condensa in questo caso si è formata perché i sali minerali presenti nella canalina che divide i due cristalli, non funzionano più, cioè hanno perso il potere di assorbimento dell’umidità. 

Per i nuovi doppi vetri dovrete fare maggiore attenzione, ovvero accertarsi che siano dotati di canalina termica isolante, non in alluminio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *