Vai al contenuto

I santuari da visitare almeno una volta nella vita (in Italia!)

Bello il mare, bello il turismo d’assalto, ma il fascino di un santuario isolato e immerso nella tranquillità della natura? È in questo luogo sicuro che potrai fare pace con te stesso o, perlomeno, ritrovare una serenità paradisiaca. Scopriamo insieme i santuari da visitare almeno una volta nella vita (ma se ci vai più volte, ancor meglio!).

Basilica Santuario di Maria Santissima Addolorata

santuario madonna castelpetrono

Sembra uscito da una fiaba gotico il santuario di Castelpetroso. Una struttura con una cupola centrale e due guglie alte laterali. Tutto grida Medioevo all’ennesima potenza, ma ciò che sentirete è solo il fruscio della vegetazione che abbonda tutta intorno, in una suggestiva cornice laterale. Il santuario è dedicato alla Madonna, che fece un’apparizione nel borgo nel 1888. Furono 7 i dolori che la Vergine Maria rivelò a due giovani contadine del posto, rendendolo una meta di pellegrinaggio. Da visitare durante un trip in Molise, quella regione che tutti credono non esista, ma in realtà è MERAVIGLIOSA.

Santuario Madonna della Corona

santuario madonna corona vista panoramica

Sicuramente non il santuario più comodo del mondo, ma guardate quanto è scenografico! Il Santuario Madonna della Corona si trova a 775 m di altezza e si trova a Ferrara di Monte Baldo, Verona. Ogni anno attrae migliaia di fedeli e non solo, colpiti dalla passeggiata per raggiungerlo, dall’arte celata nei suoi spazi interni e dal silenzio che regna sovrano. Silenzio di cui avevano necessariamente bisogno i monaci eremiti che vi abitavano. Proprio coloro che dall’Abbazia di San Zeno raggiunsero le vette del Monte Baldo alla ricerca di un luogo in cui poter meditare e pregare.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

Eremo di San Bartolomeo in Legio

eremo di san bartolomeo in legio scavato in uno sperone di roccia di 50 metri 1024x683 1

E a proposito dei monaci eremiti, impossibile non citare un eremo così particolare come quello di San Bartolomeo in Legio. Parliamo di una struttura scavata nella roccia, incredibilmente affascinante! La zona è Roccamorice, nella cornice del Parco Nazionale della Majella, in Abruzzo. Fu Papa Celestino V a volerlo nel lontano 1250, attraendo fin da subito fedeli e turisti per la sua originalità. All’interno c’è la statua di San Bartolomeo, con un coltello nella mano. Il motivo è dare un riferimento alla tortura subita dal santo, scorticato vivo.

Santuario di Caravaggio

Continua dopo gli annunci...
santuario caravaggio 696x392 1

Ci troviamo nell’area bergamasca, qui è stata costruita la Basilica di Santa Maria del Fonte nel XV secolo, poi ricostruita tra il XVII e il XVIII secolo. La costruzione, di dimensioni colossali, venne innalzata per diffondere il culto della Madonna della Fonte, in quanto nel 1432 una giovane donna vide l’apparizione della Madonna e, contemporaneamente, dal terreno iniziò a sgorgare dell’acqua. Oltre a possedere moltissime opere artistiche interne, quello che più colpisce è l’esterno, con le sue  200 arcate che si sviluppano per circa 800 metri. 

E voi? Avete dei bei santuari nella vostra regione? Fatecelo sapere nei commenti e lo scriveremo in un nuovo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *