Vai al contenuto

I cachi fanno ingrassare? La risposta ti lascerà senza parole!

i cachi fanno ingrassare?

L’autunno… La stagione ricca di bellezza, tra i meravigliosi colori di colline e vegetazione, è anche ricca di frutta deliziosa, dalle castagne alle nocciole. Una bellezza che va ben oltre il semplice sguardo, bensì arriva al palato, con papille gustative che ballano per i frutti di stagione a dir poco deliziosi, come i cachi. C’è chi li ama e chi invece li considera dei veri e propri nemici per la linea. Ma la verità qual è? I cachi fanno realmente ingrassare? Cerchiamo di capire insieme qualcosa in più.

I benefici dei cachi 

I cachi sono un frutto ricco di Vitamina C e di potassio, dunque sono molto utili per la salute e portano molti benefici. Contengono quelle sostanze che non solo aiutano a combattere la ritenzione idrica, bensì sono anche un valido aiuto per il fegato, dato che sono in grado di liberarlo dalle tossine. Inoltre nei cachi sono presenti anche una grande quantità di fibre utili per la regolazione dell’intestino. Infine, altro beneficio di questo frutto è la loro funzione lassativa, se mangiati quando sono molto maturi, dunque aiutano a combattere la stitichezza. 

Ma i cachi fanno ingrassare? 

Una volta capite quali sono le proprietà benefiche di questo frutto, possiamo dare una risposta alla domanda che si pongono in tanti, cercando di capire se i cachi fanno realmente ingrassare oppure no. La risposta è negativa, i cachi non fanno affatto ingrassare, ma al contrario sono molto utilizzati per le diete seguite da chi desidera perdere peso. È logico che, come qualsiasi altro alimento, anche i cachi devono essere consumati in maniera moderata, dato che abusarne non porta affatto vantaggi.

I cachi andrebbero consumati a colazione, proprio perché capaci di regolare l’intestino, e ciò ti renderà subito più leggero, eliminando il senso di gonfiore che, a causa delle tossine, si tende ad accumulare durante le ore notturne. Inoltre questo frutto può essere consumato anche come spuntino di metà mattina o di metà pomeriggio. Il nostro intestino, grazie alla presenza di zuccheri, rimarrà appagato per un po’ di tempo e si riuscirà ad arrivare al pranzo o alla cena con un appetito moderato. Dopo i pasti, invece, sono da evitare proprio per lo stesso contenuto di zuccheri. 

Quanto cachi consumare al giorno per non ingrassare 

I cachi hanno un buon numero di calorie, proprio per il loro contenuto di zuccheri. E allora qual è la dose giusta da consumare giornalmente? Per non ingrassare, sarebbe opportuno consumare un unico caco al giorno, proprio perché in 100 grammi di questo sono presenti circa 70 calorie. Ciò vuol dire che se si fa un abuso di cachi, tutti gli sforzi fatti per la dieta diverrebbero nulli. Ma allora, se questo frutto è così ricco di calorie, perché viene inserito in una dieta dimagrante? La risposta è molto semplice: se ne viene consumato uno soltanto e nei giusti orari, il nostro corpo avrà la possibilità di assimilare la giusta energia. Inoltre si andranno ad affrontare meglio le ore che precedono i pasti dato che il fruttosio fa miracoli per il nostro organismo. 

Da provare: La top 5 dei cibi bianchi dannosi per la salute

Conclusione 

Nei cachi è presente un basso apporto di calorie e un alto numero di nutrienti ideali per l’organismo. Si tratta di un frutto che è in grado di drenare liquidi e tossine e stimola l’attività dell’intestino eliminando tutte le scorie.

Ha un sapore dolce e ti aiuta a ridurre il desiderio di cibi spazzatura, motivo per cui viene inserito nelle diete dimagranti. Oltretutto è un integratore alimentare naturale a tutti gli effetti dato che aiuta a colmare carenze di vitamine e di sali minerali.

Insomma, dopo aver capito tutti i benefici dei cachi, e aver finalmente sfatato il tabù secondo cui i cachi farebbero ingrassare, potete sentirvi liberi di gustare questo delizioso frutto autunnale una volta al giorno, o a metà mattina o a metà pomeriggio, e arrivare al pranzo o alla cena con un senso di sazietà.

Aiutare l’intestino a regolarsi, e perdere peso contemporaneamente è l’obiettivo di molte persone, allora perché non sfruttare ciò che di delizioso offre la natura? E perché non fare una buona scorta di cachi per preparare una confettura da gustare tutto l’anno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *