Vai al contenuto

Serimenopausa: che cos’è? Sicuramente la conosci, impariamo a gestirla!

Arriva il momento, per ogni donna, di dover fare i conti con l’età che avanza e di conseguenza, anche con la menopausa, ma prima di questa, c’è da gestire un altro periodo chiamato serimenopausa. Scopri di cosa si tratta!

La serimenopausa, o perimenopausa, arriva per tutte e si tratta di una fase di transizione che le donne attraversano, ma prima di entrare ufficialmente nella menopausa. Non sempre, la perimenopausa, è compresa a pieno, inoltre la maggior parte delle persone la sottovalutano. La durata di questo periodo è variabile, va infatti da qualche anno fino ad arrivare addirittura a una decade, alla fine del quale si entra nella menopausa e il ciclo mestruale termina completamente. In questi anni antecedenti alla menopausa, il corpo deve sostenere una serie di cambiamenti, che possono avere un significativo impatto sul benessere di tutte le donne.

Cos’è la Serimenopausa e quali sono i sintomi?

La serimenopausa è il periodo di tempo che precede la menopausa, ovvero il momento nella vita di ogni donna in cui le mestruazioni cessano in modo definitivo, inoltre c’è una notevole e decisiva diminuzione della fertilità. Un aspetto importante della serimenopausa e l’oscillazione incontrollata di ormoni come progesterone ed estrogeni, prettamente femminili, che provoca tutta una serie di sintomi e cambiamenti fisici ed emotivi che bisogna necessariamente affrontare.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

Ci sono alcuni sintomi che risultano essere comuni come per esempio le fluttuazioni del ciclo mestruale, ciò significa che durante la perimenopausa, le mestruazioni potrebbero diventare irregolari, sia per quanto riguarda la durata che l’intensità. Ci sono poi le vampate di calore che rappresentano il sintomo per antonomasia, queste possono venire improvvisamente e si tratta forti sbalzi di calore che possono causare arrossamenti della pelle e sudorazione. Anche l’insonnia può rientrare nei sintomi e questo è dovuto alle fluttuazioni ormonali. Non sempre, ma alcune donne sperimentano continui e notevoli cambi di umore, per esempio si passa facilmente da tristezza a gioia oppure da rabbia a pace. Infine, la mancanza di estrogeni porta facilmente a una notevole riduzione della lubrificazione vaginale, questo comporta secchezza che può provocare dolore durante la penetrazione sessuale.

Gestire la Serimenopausa

Continua dopo gli annunci...

Ovviamente può essere un duro periodo nella vita di una donna, tuttavia, ci sono alcuni modi per gestire i suoi sintomi e mantenere inalterata la qualità della vita. Per esempio, si può affermare che mantenere sotto controllo il peso corporeo, avere un regime alimentare corretto e sano e svolgere una costante attività sportiva possono ridurre i sintomi del periodo antecedente la menopausa. Ci sono terapie, come quella ormonale sostitutiva (HRT) in grado di stabilizzare i livelli ormonali. Si tratta di una terapia medica quindi prima di poterla effettuare è necessario un controllo medico.

Altre terapie possono essere l’agopuntura, la fitoterapia e la meditazione, tutte queste, ma anche altre, possono essere in grado di ridurre e tenere sotto controllo alcuni sintomi della serimenopausa. Infine, ma non per importanza, il supporto psicologico è di vitale importanza per far fronte a tutti i cospicui cambiamenti che ci si deve aspettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *