Vai al contenuto

Un copriletto perfetto con materiale da riciclo

copriletto riciclato

Quanti capi buttiamo via ogni anno!? Quante volte ci promettiamo nel corso di 12 mesi che non acquisteremo più nulla nei prossimi 3 anni? E quante volte rispettiamo questo fermo proposito? Non so voi, ma io…. POCHE. Anzi, MAI! Continuo a comprare e ad accumulare e, poi, a lamentarmi perché il guardaroba esplode. Certo; ci sono sempre associazioni ed enti di beneficenza felici di ritrovarsi con i nostri capi appena utilizzati, ma forse possiamo fare qualcosa di più per evitare lo spreco, se proprio non possiamo fermare il click compulsivo.

Una di queste alternative è dare nuova vita al capo adattandolo. Un’idea è quella di fare dei bellissimi copriletto. Volete vedere?

Un’idea creativa e sostenibile

Fare un copriletto con materiale di riciclo è un’idea creativa e sostenibile per dare nuova vita a vecchi tessuti e abbellire la nostra camera da letto. Ci sono diversi modi per realizzare un copriletto con materiale di riciclo, secondo il tipo di tessuto, colore e stile che preferite. Ricordate che lo shabby-chic va sempre bene, a meno che non abbiate una casa tremendamente classica!

Il copriletto matrimoniale utilizzando due coperte singole

Un modo semplice per riciclare le coperte è quello di creare un copriletto matrimoniale riciclando due coperte singole che non adoperate mai. Potete lasciare una coperta integra, utilizzandola come centro; tagliate la seconda in 3 strisce, che cucirete al lato della coperta “principale”, lasciando la zona del capezzale libera. L’effetto sarà parzialmente “incorniciato” per niente male. Le volete potete anche usare la striscia avanzata per fare cuscini o altri accessori coordinati. Vi va?

Un copriletto con vecchi maglioni

Magari avete dei maglioni vecchi di lana. Potete riciclarli utilizzando la lana per fare un bel copriletto in tema. Se volete, potete mescolare i colori; l’effetto sarà molto interessante. Potete anche fare solo la metà del copriletto, in maniera che rimanga una base decorativa. Poi finite disponendo i cuscini in maniera creativa, per completare l’effetto wow!

copriletto con vecchi maglioni
copriletto con vecchi maglioni

Un copriletto con il patchwork

Un altro modo per riciclare le coperte è quello di usare la tecnica del patchwork, che consiste nel cucire insieme pezzi di stoffa di varie forme, colori e dimensioni, creando un effetto mosaico. Potete usare le coperte vecchie o rotte, oppure altri tessuti come lenzuola, tovaglie, magliette, jeans o sciarpe. Scegliete un motivo geometrico semplice o complesso, oppure lasciatevi guidare dalla vostra fantasia.

copriletto patchwork
copriletto patchwork

Un copriletto originale con materiali insoliti

Se volete creare un copriletto originale e artistico, potete provare a usare materiali insoliti come la plastica, il cartone, i tappi di bottiglia o le lattine. Potete tagliare questi materiali in piccoli pezzi e incollarli su una base di stoffa o di feltro, creando delle decorazioni colorate e tridimensionali. Usate anche la plastica fusa o il cartone intrecciato per creare delle texture interessanti.

Un copriletto con le tovaglie

Se avete una vecchia tovaglia della nonna che non volete buttare via potete riciclarla creando un bel copriletto. Se siete brave a lavorare all’uncinetto potete intrecciare i pezzi di stoffa per fare una coperta davvero creativa, rendendola della dimensione ideale per il vostro letto. Un pezzo unico, fatto a mano e con un po’ di storia alle spalle!

tovaglie e uncinetto
tovaglie e uncinetto

Un tocco di colore ai piedi del letto

Se il materiale che avete non è sufficiente per creare un copriletto ma vi piace molto e vorreste dargli nuova vita, potete sempre creare una striscia rettangolare tipo “runner” da collocare ai piedi del letto sopra un copriletto o lenzuola in tinta unita. L’effetto è davvero appariscente ed è facile da confezionare.

cuscini e copriletto decorativi
cuscini e copriletto decorativi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *