Vai al contenuto

Tornano le uova di Pasqua AIL, per fare del bene sul serio!

Con la Pasqua ritornano anche le tanto attese uova AIL, prodotti deliziosi con uno scopo umanitario di grande rilievo. Scopriamo come e dove ottenerle.

ail

L’iniziativa annuale AIL

Le sorprese dolci della Pasqua si stanno preparando per fare capolino in ben 4.800 piazze sparse in tutta Italia. Questa iniziativa, che si svolgerà nei giorni 15, 16 e 17 di marzo, porterà con sé le tanto amate uova di cioccolato AIL, vendute a un prezzo di 13 euro ciascuna, tutto a sostegno dell’Associazione Italiana Contro le Leucemie, linfomi e mieloma.

È un ritorno tanto atteso, un appuntamento con la generosità che si tiene sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, giunto ormai alla trentunesima edizione. Le piazze si animeranno con la presenza di volontari pronti a offrire il loro contributo per una causa nobile. L’Associazione Italiana Contro le Leucemie, linfomi e mieloma, con i suoi 55 anni di esperienza nel supportare i pazienti ematologici e le loro famiglie, ha organizzato questo evento per raccogliere fondi importanti.

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO¡

ail1

Per ottenere una di queste golose uova di cioccolato AIL, basterà donare almeno 13 euro. Puoi facilmente individuare i volontari dell’AIL nelle varie piazze dal 15 al 17 marzo visitando il sito web www.ail.it oppure chiamando il numero 06.7038 6060 (attivo dalle ore 9 alle 17 a partire dal 12 marzo). Le uova AIL, fatte con cioccolato al latte o fondente, sono distinguibili grazie al logo dell’associazione sulla confezione, simbolo del loro impegno costante nel donare speranza ai pazienti affetti da tumori del sangue.

A cosa servono le uova AIL

Continua dopo gli annunci...

L’obiettivo principale dell’Associazione Italiana Contro le Leucemie è sempre stato il benessere del paziente affetto da tumore del sangue, un individuo particolarmente vulnerabile a causa del suo sistema immunitario compromesso. Grazie agli avanzamenti scientifici e alle terapie innovative, come l’immunoterapia con CAR-T e il trapianto di cellule staminali, la diagnosi e la cura dei pazienti ematologici sono notevolmente migliorate. Tuttavia, c’è ancora molto da fare e investire nella ricerca scientifica è essenziale per garantire ulteriori progressi e una maggiore guaribilità di queste malattie.

ail2

AIL, con il sostegno delle sue 83 sezioni provinciali e dei suoi 16.000 volontari, svolge un ruolo primario nel garantire assistenza continua e terapie adeguate ai pazienti affetti da tumori del sangue. Oltre a finanziare la ricerca su leucemie, linfomi, mieloma e altre malattie del sangue, AIL fornisce anche servizi socioassistenziali e ospitalità gratuita per i pazienti e le loro famiglie presso le case alloggio vicine ai principali centri ematologici.

Questo evento, che coinvolge migliaia di volontari, è un esempio tangibile del prezioso contributo che ogni singolo individuo può dare per sostenere una causa così importante. I volontari non solo aiutano nell’organizzazione delle cure domiciliari, ma anche nel fornire supporto psicologico e legale, oltre a contribuire alle spese per il funzionamento dei centri ematologici e dei trapianti di cellule staminali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *